Milano, 2 Ottobre 2007 – «Il sostegno della Regione Lombardia a questa iniziativa è stato come sempre convinto ed entusiasta, coinvolgendo più assessorati oltre che
la presidenza del Consiglio regionale»: lo ha ribadito l’assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie, Massimo Zanello, intervenendo su delega del presidente Roberto
Formigoni alla conferenza stampa di presentazione della tournée nordamericana dell’Orchestra Filarmonica della Scala, in programma dal 6 al 14 ottobre prossimi.

«Sarà una grande occasione per far conoscere ed apprezzare quello che può essere considerato il miglior ambasciatore della nostra città e della nostra regione
all’estero – ha aggiunto Zanello – Penso soprattutto all’ultimo concerto che la Filarmonica terrà a New York in Ground Zero, un appuntamento che avrà una straordinaria valenza
simbolica, oltre che culturale ed artistica, e che viene pochi giorni dopo un altro grande evento caro a italiani e italoamericani, il Columbus Day. Grazie dunque alla Scala e alla sua
Filarmonica alla quale siamo e saremo sempre vicini».

La tournée nordamericana della Filarmonica vedrà otto appuntamenti negli Usa e in Canada ed è stata indetta per celebrare i 25 anni di vita dell’orchestra scaligera oltre
che i 50 anni dalla scomparsa del maestro Arturo Toscanini, il primo direttore artistico a portare la Scala negli Stati Uniti, nel lontano 1921. Alla conferenza stampa erano presenti tra gli
altri il sovrintendente alla Scala, Stéphane Lissner, il presidente e il direttore artistico della Filarmonica, Cesare Rimini ed Ernesto Schiavi, e il maestro Riccardo Chailly.