Foggia: Nel corso di un work-shop organizzato dalla Camera di Commercio di Foggia, presso la Sala Azzurra dell’Ente, sono state illustrate ad un nutrito gruppo di
professionisti le modalità tecniche relative alla presentazione delle pratiche riguardanti la cosiddetta “ComUnica”, introdotta dall’art.9 della legge Bersani
del 2 aprile 2007, n.40.

La Comunicazione Unica consiste, in sintesi, in una unica comunicazione telematica, attraverso la quale le imprese potranno dare avvio alla propria attività con efficacia anche
nei confronti dell’Amministrazione Finanziaria, dell’INPS e dell’INAIL. In fase di avvio della sperimentazione solo dieci Camere di commercio, erano state autorizzate
all’utilizzazione della ComUnica relativamente alla costituzione, alla modifica ed alla cessazione di attività nei confronti dell’Agenzia delle Entrate.

In attesa della definitiva approvazione del provvedimento governativo che sancirà l’obbligo di utilizzazione della Comunica per tutte le imprese, anche la Camera di
Commercio di Foggia ha ora dato l’avvio alla fase di sperimentazione.

I professionisti abilitati, attraverso il sito www.registro imprese.it (anche www.registroimprese.camcom.it), ed utilizzando l’applicativo ComUnica disponibile per gli utenti del
sistema Telemaco, potranno da subito presentare le pratiche con la nuova modalità.

Infocamere, società consortile delle Camere di Commercio, ha reso disponibile un servizio di assistenza telefonica (al numero 199 502 010) per agevolare gli utenti nella
trasmissione telematica della relativa documentazione.

“Si tratta di una innovazione radicale per quel che attiene alla semplificazione amministrativa e l’e-government- ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio di
Foggia, ing. Eliseo Zanasi- che qualifica le Camere di Commercio come interfaccia privilegiato tra le imprese e le pubbliche amministrazioni, tenuto conto che l’utente
potrà, da casa propria, realizzare con un’unica pratica, gli adempimenti oggi richiesti per l’iscrizione all’anagrafe tributaria, alla Camera di Commercio,
all’Inps ed all’Inail. Anche le imprese artigiane saranno coinvolte in questa grande rivoluzione- ha concluso il Presidente- destinata a realizzare quello sportello unico
che sino ad oggi non era stato attuato, nonostante gli sforzi del legislatore.

Le relative comunicazioni saranno gestite grazie all’utilizzazione di caselle di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.), la cui attivazione potrà essere richiesta
contestualmente alla trasmissione della ComUnica.

Al seminario faranno seguito incontri operativi con i responsabili delle amministrazioni interessate, nell’ambito del tavolo tecnico appositamente istituito presso la Camera di
Commercio.