Roma – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) in collaborazione con Konami Digital Entertainment Co. Ltd. (KONAMI), azienda leader a livello globale per
l’intrattenimento elettronico, ha sviluppato un gioco, disponibile attraverso i social media, che avrà un forte impatto in Giappone e nel resto del mondo.

Nel gioco, chiamato “Food Force”, i giocatori sono alla guida dell’agenzia umanitaria più grande del mondo in prima linea contro la fame. Per proseguire nelle varie missioni, i
giocatori devono procurarsi il cibo, consegnarlo nei vari paesi del mondo e far fronte alle emergenze, mentre rafforzano il settore della logistica.

“KONAMI ha creato un gioco stimolante che speriamo possa sfruttare l’immensa influenza dei social media per aumentare la consapevolezza sul problema della fame e raccogliere fondi per chi
soffre la fame”, ha detto Nancy Roman, Direttore Comunicazione, Settore Privato e Public Policy del WFP.

“Ci sono milioni di videogiochi online, ma solo alcuni sostengono la lotta contro la fame nel mondo. Food Force sarà il primo gioco a coinvolgere vaste comunità di persone che
potranno dare il loro contributo per contrastare la fame”, ha aggiunto Roman.

Food Force è un’applicazione disponibile su Facebook. I giocatori devono interagire tra loro per andare avanti, e possono farlo anche acquistando coltivazioni, attrezzature e altri beni
virtuali.

Il denaro speso dai giocatori verrà destinato ai programmi di alimentazione scolastica del WFP nel mondo. Grazie a questi progetti, 22 milioni di bambini già oggi ricevono pasti
giornalieri, frequentano la scuola e allo stesso tempo ricevono l’energia di cui hanno bisogno per studiare.

Questa è la seconda versione del gioco originario Food Force lanciato nel 2005. Nel primo videogioco si simulava un’operazione d’emergenza su un’isola immaginaria. La versione originaria
del gioco finora è stata scaricata oltre 6 milioni di volte e si stima che vi abbiano giocato circa 10 milioni di persone.

“I social media e i giochi sono cambiati rispetto a quando fu lanciata la prima versione di Food Force e ora ci sono grandi opportunità per un gioco che permette ai giocatori di
allargare e rafforzare i propri network, compiendo, allo stesso tempo, un gesto di solidarietà”, ha detto Nancy Roman.

“KONAMI utilizzerà le caratteristiche peculiari dei giochi sociali per il lancio di Food Force su Facebook. In questo modo speriamo che la gente in Giappone e nel mondo non solo capisca
meglio il lavoro del WFP, ma sostenga anche le sue operazioni per combattere la fame in tutto il mondo mentre si diverte con un gioco sociale”, ha detto Kazuhiko Uehara, Vice Presidente e
Dirigente aziendale di KONAMI.

Il gioco è stato lanciato in inglese e giapponese.

Il WFP è la più grande agenzia umanitaria del mondo e l’organizzazione delle Nazioni Unite che combatte la fame nel mondo. Ogni anno, in media, il WFP fornisce cibo ad oltre 90
milioni di persone in più di 70 paesi.

Visita il sito web in italiano: www.wfp.org/it, seguici su twitter @WFP_IT e su facebook www.facebook.com/ProgrammaAlimentareMondiale

Redazione Newsfood.com+WebTv