La società, produttrice di prodotti surgelati come pizze e focacce, creata da Paolo Sarti si chiamerà Compagnia Italiana Alimentare e il suo amministratore delegato sarà il
dirigente Marotta, già nell’azienda con la precedente proprietà.
L’azienda continuerà ad operare regolarmente, salvando i posti degli oltre novanta dipendenti e punterà ad ampliare il proprio raggio di azione soprattutto sul Nord Italia e
all’estero. Di interesse sono i paesi scandinavi, dove i prodotti della dieta mediterranea stanno conquistando sempre più consensi, e i mercati cinese, americano e australiano.
Intanto i sindacati lanciano un appello affinché gli istituti di credito che hanno rapporti con l’azienda non si tirino indietro dal sostenere l’azienda concedendo gli affidamenti
necessari a portare avanti l’attività.
“E’ un’azienda cresciuta molto dalla sua costituzione – spiegano – e che ha raggiunto un ottimo livello gestionale oltre ad avere prospettive di crescita da non sottovalutare. L’appoggio degli
istituti di credito sarà anche un sostegno per mantenere inalterato il livello occupazionale in un’azienda che ha ottime chance sul mercato”.

www.pratovalley.net