Frigo 2000: elettrodomestici Hight Tec e smart per una cucina salutare

Vedi anche:

 

Laura Onorato, biologa nutrizionista diplomata in culinary Nutrition: come variano i nutrienti e la loro biodisponibilità secondo abbinamenti, dosi e  metodi di cottura

Cinisello Balsamo, Milano, 19 luglio 2016
Nello showroom High Performance Kitchen un incontro con la biologa Nutrizionista Laura Onorato e lo chef Umberto Zanassi  per imparare a cucinare in modo sostenibile per nutrirsi di salute, utilizzando gli elettrodomestici d’avanguardia distribuiti da Frigo 2000

Paola e Francesca Massobrio, le anime di Frigo 2000-High Performance Kitchen, insieme a Laura Onorato e Umberto Zanassi, hanno accolto gli invitati nello spazio espositivo di Cinisello Balsamo – inaugurato l’anno scorso – un luogo dove si esprimono tutti i valori dei singoli marchi distribuiti anche grazie all’installazione di più cucine attive. Un’occasione gustosa per avvicinarci e conoscere la filosofia del cucinare sano in tutta la sua vera essenza.
Laura Onorato, biologa nutrizionista è diplomata in culinary Nutrition, la scienza della nutrizione che studia come variano i nutrienti e la loro biodisponibilità a seconda degli abbinamenti, delle dosi e dei metodi di cottura.

L’obiettivo è quello di cucinare piatti buoni e salutari attraverso la scelta di materie prime di qualità, giusti abbinamenti  e l’utilizzo di metodi di cottura adeguati.
“Comunemente si tende ad associare il concetto di cucina salutare a una cucina crudista. In realtà la ricerca scientifica ha recentemente evidenziato come il processo di cottura non solo rende gli alimenti più digeribili, ma se processato correttamente tende ad esaltarne le proprietà nutrizionali” ci ha raccontato Laura Onorato, scelta come esponente e divulgatrice scientifica della dottrina Culinary Nutritionist da Paola Massobrio e Carlo Bonaso, CEO di Frigo 2000 High Performance Kitchen, in rappresentanza della tecnologia distribuita in esclusiva per l’Italia da Frigo 2000 High Performance Kitchen.

Durante l’evento gli ospiti sono stati invitati a sperimentare le sofisticate prestazioni dei piani cottura e dei forni. Questi ultimi offrono un’estrema precisione in fatto di temperatura (precisa al °C) e produzione del vapore, immesso in maniera controllata ed intelligente solo quando serve. Oltre a ciò, i forni offrono svariate possibilità come il processo di rigenerazione, per avere piatti sempre come appena sfornati o le funzioni automatiche “Gourmet”, per dare un valido supporto anche a chi ha meno dimestichezza tra i fornelli.

A ciò si affianca la tecnica del sottovuoto, da realizzare nell’apposito cassetto, che garantisce il mantenimento delle proprietà organolettiche e si rivela ottimo ad esempio per conservare le vitamine dei frutti di stagione per un pieno di energia sempre a portata di mano. E’ possibile mettere sottovuoto negli appositi sacchetti alimenti di qualsiasi consistenza ed addirittura liquidi. Durante l’evento infatti  gli invitati hanno avuto modo di gustare delle acque aromatizzate preparate con questa tecnica, grazie alla quale il contenuto di vitamine e minerali, facilmente deperibili, è stato preservato.

Grazie allo straordinario metodo di cottura sottovuoto, spiega la dott.ssa Laura Onorato, si ottengono molteplici vantaggi in termini di:
Salute (controllo peso corporeo)
Gusto e consistenza dell’alimento che, perdendo poca acqua, rimane anche più morbido.
Praticità (è possibile prepararlo in anticipo risparmiando tempo)
Laura onorato e lo chef Umberto Zanassi hanno guidato gli ospiti nella realizzazione di alcune semplici e gustose ricette.

Utilizzando la tecnica del sottovuoto è stato preparato un gustoso branzino al vapore al profumo di erbe e scorzetta d’arancia. Il pesce ha mantenuto il suo sapore grazie alla bassa temperatura (63°C) ed è stato servito con solo un filo di olio evo.

Il vitello è stato preparato utilizzando la cottura lenta (4h 30’) a bassa temperatura. Il risultato? Una carne molto tenera, che mantiene intatto l’apporto di principi nutritivi e di vitamine (soprattutto B12), naturalmente saporita e proprio con la cottura desiderata grazie alla precisione della sonda termometrica. Attraverso il controllo costante della temperatura, i succhi degli alimenti vengono mantenuti inalterati e i tessuti connettivi proteici si ammorbidiscono rendendo particolarmente piacevole anche a livello di consistenza i cibi così cucinati.

Dell’ottimo salmone è stato preparato utilizzando il teppanyaki, una piastra in acciaio inossidabile massiccio di ispirazione orientale che permette di cucinare senza grassi aggiunti ma assicurando il sapore.

Cottura a vapore V-ZUG – Sfrutta la capacità del vapore acqueo di trasmettere calore all’alimento e di cuocerlo senza il contatto diretto con l’acqua. Così le caratteristiche organolettiche dei cibi rimangono inalterate e il sapore naturale ne risulta esaltato. Questo tipo di cottura evita la formazione di sostanze tossiche derivanti dalle alte temperature.
Il nuovo Combi-Steam di V-ZUG, il primo forno al mondo che combina vapore, ventilato a microonde, con l’aggiunta del cassetto sottovuoto che permette di esaltare consistenza, aromi, colori naturali dei cibi per una cucina a tutto benessere.

Cottura Teppanyaki BORA – Cucinare sul piano a induzione Teppanyaki permette una cottura priva di grassi, senza surriscaldamento, laddove i sapori vengono esaltati grazie al mantenimento dei principi nutritivi. Ideale anche per la cucina macrobiotica. Il piano Teppanyaki di BORA, in acciaio inossidabile massiccio, permette di cucinare fino a otto portate contemporaneamente. La pulizia della piastra è un gioco da ragazzi: ghiaccio ed un panno inumidito saranno sufficienti per rendere nuovamente lindo il piano. La regolazione della temperatura è precisa al grado fino a 240 °C.

Curiosità: la pizza che fa bene con il forno Wolf
Si può mangiare una pizza nutriente e sana?… la risposta è sì.
Miscelando accuratamente una farina 0 con una farina integrale a basso indice glicemico  e alto contenuto di fibre unita a 2 cucchiai di olio, 100 gr. di mozzarella, 150 gr. di salmone e un pizzico di sale iodato. Attenzione alla cottura: la pizza deve essere dorata e mai bruciata
Il forno Wolf, con sistema a doppia ventilazione, integrato dall’accessorio “bake stone” (pietra refrattaria per la cottura) produce fino a 286° C di calore in tutta la cavità garantendo una cottura perfetta ed uniforme.

 

HIGH PERFORMANCE KITCHEN | FRIGO 2000 distribuisce da 30 anni i grandi apparecchi elettrodomestici della MABE GE Appliances in Italia e da 2 anni anche in Francia. Dal 2004 è distributore e leader nella commercializzazione di frigoriferi, congelatori e cantine per la conservazione dei vini della SUB-ZERO, più volte definiti come i più belli del mondo! Dopo pochi anni è iniziata anche la distribuzione di tutta la linea di elettrodomestici WOLF dedicati alla cottura dei cibi (piani cottura, forni, cucine, cappe aspiranti). A questi prestigiosi marchi, lo scorso anno, si è aggiunta BORA, azienda innovativa nel campo dell’aspirazione e V-ZUG AG, sinonimo di Premium Swiss Quality. Vengono inoltre distribuiti i prodotti di MGS, per quanto riguarda la rubinetteria da cucina e di ICEMATIC (fabbricatore di ghiaccio).

HIGH PERFORMANCE KITCHEN | FRIGO 2000 è un’azienda che fa del servizio offerto ai propri clienti e della flessibilità nel cercare di soddisfare ogni loro esigenza una chiave determinante per il successo.

©2009-2016 FRIGO2000 srl
V.le Fulvio Testi, 125 (ang. via Liguria) | 20092 Cinisello Balsamo (MI)
[email protected] | T +39.0266047147 | F +39.0266047260
P.IVA 06921020159

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento