fuoriporta.org: I sapori del week end si gustano tra Lazio e Toscana

fuoriporta.org: I sapori del week end si gustano tra Lazio e Toscana

Il vino, l’olio e il bardiccio: sapori forti e genuini che tre paesi del centro Italia celebrano nel prossimo fine settimana. A Palombara Sabina andrà in scena la festa dedicata al Dio del vino: ma a “Il Giorno di Bacco”, che animerà domenica 16 novembre il grazioso paese in provincia di Roma, anche il Dio del cibo si leccherebbe i baffi.

Già, perché ad affiancare i migliori vini del Centro Italia e non solo, in un percorso di bicchiere in bicchiere, ci sarà anche un ricchissimo menù con alcuni dei piatti migliori del territorio.

fuoriporta.org

fuoriporta.org

E così, di portata in portata, presso la “Locanda di Bacco” i visitatori potranno assaggiare gli gnocchetti alla palombarese conditi con pomodoro fresco, gli arrosticini di pecora alla griglia, la porchetta, la pizza fritta nell’olio di oliva Dop della Sabina offerto dal Consorzio Sabina DOP, i fagioli e i dolci tipici.

Il Castello Savelli, splendido teatro della manifestazione, si riempirà di profumi e sapori, ma anche di suoni: all’interno della fortezza del XIII Secolo con i suoi ampi saloni, gli affreschi e le antiche statue greche, a fare da sfondo agli “abbinamenti dei sensi” ci sarà la musica dal vivo, per vivere un’indimenticabile esperienza sensoriale a 360 gradi.

Sempre in provincia di Roma e sempre nello splendido territorio della Sabina, Montelibretti celebrerà i migliori prodotti della zona con la decima edizione di “Pane, olio e…” in programma il 15 e 16 novembre.

Una manifestazione che non offrirà ai visitatori solo una gustosa carrellata di piatti tipici locali esaltati dal sapore e dal profumo dell’olio extravergine di oliva, ma un vero e proprio viaggio in un universo tutto da scoprire che prevede anche visite ai frantoi: qui sarà spiegato il processo di lavorazione dell’oliva e dell’imbottigliamento dell’olio, e si vivrà l’esperienza unica della degustazione dell’olio nuovo sulle bruschette.

L’olio esalterà il gusto del pane abbrustolito, della Pizzafritta cannetana e del frittello col broccolo; e nello stand gastronomico sotto un’ampia tensostruttura riscaldata saranno serviti anche fagioli con le cotiche, gnocchi al castrato, casareccia con salsiccia e ficorilli, maialino porchettato e bistecca di vitellone con verdure di stagione, oltre all’ottimo vino della zona.

Spostandosi un po’ più Nord, domenica 16 novembre si potrà assaggiare una specialità della cucina toscana più “dura” e saporita a pochi chilometri da Firenze: il bardiccio è un insaccato delle zone montagnose della provincia del capoluogo regionale; più lungo di una normale salsiccia, è composto di carni di suino e bovino, in particolare di cuore di bovino che gli dà il suo sapore caratteristico.

Il piccolo paese di Dicomano, col suo grazioso centro storico nel quale spiccano la Pieve di Santa Maria e la Torre campanaria, celebra questa salsiccia da leccarsi i baffi, dal sapore deciso e aromatizzato: la ghiotta degustazione si potrà accompagnare con un bicchiere di birra perché, insieme al bardiccio, Dicomano festeggerà la birra e i sapori toscani, con gli stand gastronomici che serviranno alcuni dei migliori piatti della regione, mentre i visitatori potranno curiosare anche fra i banchi del mercatino dell’antiquariato usato e dell’artigianato.

www.fuoriporta.org

Redazione Newsfood.com

Related Posts
Leave a reply