L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha sanzionato 11 esercenti il servizio di distribuzione di gas naturale per 284mila euro, per errori nelle procedure di applicazione e
verifica delle tariffe, i provvedimenti arrivano a conclusione delle istruttorie formali avviate con delibera n° 52 del 14 marzo 2006 e hanno come obiettivo di rafforzare la tutela dei
consumatori, le certezze per il mercato e per le imprese di vendita.

Trattandosi in tutti i casi di esercenti di piccolissime dimensioni, a ciascuno è stata irrogata una sanzione nella misura minima prevista, pari a 25.822,84 euro. I provvedimenti sono
disponibili sul sito www.autorita.energia.it

In particolare, dieci esercenti sono stati sanzionati per non aver trasmesso i documenti e le informazioni richiesti dall’Autorità (secondo la delibera n.196 del 26 settembre 2005), al
fine di verificare la corretta applicazione delle tariffe di distribuzione del gas approvate per l’anno termico 2004/2005.
Un altro esercente è stato invece sanzionato per non aver applicato la propria tariffa di distribuzione approvata per l’anno termico 2004/2005, come stabilito con delibera n. 196/05.
L’esercente ha così violato la disciplina tariffaria in materia di distribuzione e di fornitura del gas, definita dall’Autorità a tutela della concorrenza e del consumatore
finale.