Giacomo Rallo, Donnafugata, un ceppo importante è andato perduto per sempre

Giacomo Rallo, Donnafugata, un ceppo importante è andato perduto per sempre

La redazione tutta e i collaboratori di Newsfood.com rivolgono un rispettoso ultimo saluto a Giacomo Rallo.
A titolo personale si unisce il direttore Giuseppe Danielli che esprime le sue condoglianze alla Famiglia Rallo.
Giuseppe Danielli

 

Giacomo Rallo, presidente e fondatore di Donnafugata

Giacomo Rallo, presidente e fondatore di Donnafugata

(Qui la nota stampa ufficiale)
Marsala – 10 Maggio 2016 – Si è spento questa mattina, improvvisamente, Giacomo Rallo, fondatore dell’Azienda Donnafugata e figura di primo piano del vino italiano di qualità.

Nato a Marsala nel 1937, dopo una laurea in Giurisprudenza, entra nell’azienda di famiglia. Nel 1983 fonda con la moglie Gabriella Anca, Donnafugata, proseguendo una storia nel vino lunga cinque generazioni. Artefice del processo di rinnovamento del vino siciliano, si fa portavoce dell’esigenza di una nuova e più alta coesione del sistema produttivo dell’isola,  promuovendone il valore qualitativo oltre che culturale e d’immagine.  Un impegno che lo vedrà protagonista in Unione Italiana Vini, Federvini e nella nascita di Assovini Sicilia.  Nel 2006 è nominato Cavaliere del lavoro.

Alle ore 15 di oggi – nelle Cantine Storiche di Marsala (Via S. Lipari, 18) –  sarà aperta la Camera ardente. Le esequie si terranno domani pomeriggio, alle 16, nella Chiesa Madre della città di Marsala. Tanti i messaggi di cordoglio e di amicizia che, in queste ore, stanno raggiungendo la famiglia Rallo, ricordandone, la passione e l’impegno, ma anche l’ironia e il valore di un sorriso.

La moglie Gabriella e i figli Josè e Antonio, ringraziano quanti, tra collaboratori e amici, hanno voluto manifestare vicinanza e affetto,  dispensando dalle visite.

Giacomo, Jose, Gabriella, Antonio Rallo

Giacomo, Jose, Gabriella, Antonio Rallo

Curriculum vitae di GIACOMO RALLO

Giacomo Rallo nasce a Marsala il 18 ottobre del 1937, quarta generazione di una famiglia siciliana impegnata dal 1851 nella produzione di vini di qualità.

Si laurea in Giurisprudenza presso l’università di Palermo e fin da giovane prende parte alle attività dell’azienda di famiglia che dirige dal 1965 al 1970 assumendone, al contempo, l’incarico di export manager. Si dedica poi a proprie attività imprenditoriali, sempre in ambito vitivinicolo, sia in Italia che all’estero.

Nel 1983, mettendo a frutto le esperienze maturate all’estero sia nel settore produttivo che nel marketing e nelle vendite, insieme alla moglie Gabriella Anca, esperta viticoltrice, dà vita al progetto “Donnafugata” determinandone le scelte strategiche attraverso un forte orientamento al mercato ed al segmento dei vini di qualità.

L’obiettivo è quello di sviluppare in Sicilia un innovativo progetto produttivo e culturale che valorizzi l’identità del territorio e sia in grado di assimilare il meglio della tecnica e della scienza enologica internazionale.
Per questo, Giacomo Rallo, viene considerato uno degli innovatori del mondo del vino siciliano che ha legato il suo successo ad un principio cardine: “produrre qualità e comunicare qualità”.

Il progetto di Donnafugata si è articolato su 3 siti produttivi (le cantine di vinificazione di Contessa Entellina e Pantelleria, e quella di affinamento di Marsala) e nella coltivazione di 260 ettari di vigneti nel cuore della Sicilia Occidentale a Contessa Entellina e di 68 ettari nell’isola del sole e del vento, Pantelleria.

Convinto sostenitore dell’associazionismo tra gli operatori della filiera vitivinicola, Giacomo Rallo ha ricoperto diversi e prestigiosi incarichi in diversi organismi sindacali e associativi.
Nell’ambito dell’UNIONE ITALIANA VINI, sindacato aderente alla Confcommercio, che aggrega circa 600 soci imbottigliatori di vini di tutte le regioni italiane: Consigliere dal 1995 al 2004; Federazione degli Industriali Vinicoli: Vice Presidente dal 1996 al 2000; Federazione degli Industriali Vinicoli: Presidente dal 2001 al 2004; Confederazione Italiana della Vite e del Vino: Vice Presidente dal 2001 al 2004.
ASSOVINI, associazione di 60 soci, i principali produttori di vini di qualità siciliani: ne è il fondatore nel 1998, ed il 1° Presidente fino al 2001 dopodiché ne rimane Vice Presidente fino al 2009.
FEDERVINI associazione aderente a Confindustria, cui aderiscono i principali e più prestigiosi produttori di vini, vini speciali e spiriti: Vice Presidente del Sindacato Nazionale Vini dal 2005 al 2010.
ISTITUTO DEL VINO ITALIANO DI QUALITA’ GRANDI MARCHI: l’associazione nata per iniziativa di un pool di 19 tra le più importanti aziende vinicole italiane, mosse dal comune obiettivo di realizzare insieme, incisive azioni di promozione sui mercati esteri. Vice Presidente dal 2004 al 2010.

Nel 2006 è stato nominato Cavaliere del Lavoro.

Redazione Newsfood.com

In cover, una delle ultime foto:
Roberto Castagner insieme a Giacomo Rallo, Giovanni Rana e Andrea Tomat

Related Posts
Leave a reply