L’inventore e il re degli «spaghettini» a cottura istantanea, Momofuku Ando, un’icona della ripresa giapponese del dopoguerra, è morto all’età di 96 anni per una crisi
cardiaca. Lo ha annunciato il suo gruppo agro-alimentare, la Nissin Food, da lui fondato nel 1948.

La versione della pasta già pronta e confezionata in scodella, lanciata nel 1971 , conquistò i mercati di tutto il mondo e finì per essere adoperata anche dagli astronauti
della Nasa.

Nella sua biografia, l’imprenditore spiegò di aver avuto l’idea di avviare un’attività agro-alimentare dopo aver visto le file interminabili, alla fine della guerra, di gente
affamata che chiedeva una ciotola di spaghettini. La pace è assicurata quando la fame è saziata, amava ripetere.