Roma, 25 Novembre 2007 – «Siamo esterrefatti per il caso che ha coinvolto il comandante Catanzaro, non vogliamo processi sommari e nessuna caccia alle streghe, la decisione assunta
dal sindaco Veltroni di rimuoverlo dall’incarico è un atto dovuto.

Chi è chiamato a far rispettare le regole non può certamente rendersi responsabile del loro stravolgimento. Ma vogliamo che sia fatta piena luce e chiarezza su questo episodio che
per noi ha dell’incredibile, anche perché il comandante Catanzaro aveva fin ad ora dimostrato serietà e rigore e non vorremmo che un’intera categoria fosse ora messa sul banco
degli imputati come è già accaduto in passato«. Lo ha affermato Francesco Giro, coordinatore regionale del Lazio e Commissario per Roma di Forza Italia.

«Sarebbe un errore e avrebbe effetti deleteri perché inevitabilmente si innescherebbe nei cittadini romani sfiducia verso il corpo dei vigili urbani oggi esposto a tante tensioni,
rischi ed emergenze sul fronte della sicurezza pubblica. Questo episodio e la sua conclusione dovrà incoraggiare gli sforzi già in atto da tempo per tenere al centro
dell’amministrazione della Città la questione morale. Ad Angelo Giuliani, che assumerà la reggenza del Comando dei vigili urbani di Roma, vanno i nostri auguri più
convinti».