Per seguire dal vivo, ovviamente, 24 chef stellati impegnati a preparare i loro migliori piatti, si deve programmare una viaggio a Bergamo, dove dall’1 al 3 dicembre, andrà in scena quello che è senz’altro l’evento italiano più gustoso, GourmArte.

Infatti, la sesta edizione di questo particolare festival espressione dei territori, oltre a mettere a disposizione alcuni fra i più importanti chef italiani, i prodotti di eccellenza del Bel Paese, i maestri pasticceri più virtuosi del territorio nazionale, riserva la sorpresa di fare entrare gratuitamente i visitatori negli spazi della Fiera di Bergamo, dove saranno allestite cucine e oltre 100 stand riservati agli espositori che arriveranno da tutta Italia.

Questo perché il Festival, che negli anni ha registrato affluenze di pubblico sempre maggiori, richiamando appassionati da tutte le regioni, quest’anno mette in campo nuove partnership importantissime che assicureranno ancora più prestigio alla manifestazione, dicono gli organizzatori.

Garantendo, inoltre, una maratona di 24 “alchimisti dei sensi” (8 per giorno), scelti tra membri dell’associazione “Le Soste”, punto di riferimento della cucina italiana nel mondo, che garantirà la partecipazione dei suoi migliori professionisti come

Enrico e Roberto Cerea

(Da Vittorio), Claudio Sadler (Sadler) e Philippe Leveillè (Miramonti L’altro) e tra membri di AMPI, Accademia Maestri Pasticceri Italiani, che riunisce i maggiori professionisti del settore a livello nazionale, detentori della tradizione, ma allo stesso tempo sempre all’avanguardia con le nuove tendenze e tecnologie.

 

 

 

I visitatori di GourmArte avranno così l’opportunità unica di gustare piatti ricercatissimi, realizzati davanti ai propri occhi nelle 8 cucine a vista super accessoriate, da professionisti eccezionali.

Claudio Sadler a Identità Golose

Dire che GourmArte è soprattutto gusto è una certezza, però sarebbe riduttivo omettere il suo valore culturale perché sono in programma presentazioni di libri e, nello stesso tempo, gli oltre 100 espositori organizzeranno degustazioni strutturate con l’obiettivo di raccontare al visitatore il territorio e la tradizione che stanno alla base dei loro prodotti. E, a questo punto, si può già immaginare in quale piacevole atmosfera ci si potrà trovare nella Fiera di Bergamo a sentire nominare l’aceto balsamico di Modena, l’antico formaggio Bitto della Valtellina, il caviale della pianura Padana, ma anche gli impareggiabili insaccati delle tradizioni cremonesi e bergamasche, i migliori interpreti del Franciacorta, della Valtellina eroica e di tante altre denominazioni enologiche.

Così come sarà possibile lasciarsi sorprendere dai prodotti più famosi d’oltralpe come il pregiatissimo Patanegra sapido e gustoso o lo Champagne prodotto dai manipulant recoltant, le ostriche della Bretagna e dell’Irlanda. Insomma, una kermesse di sapori importantissimi e senza confini, dagli elevati standard qualitativi garantiti dal saper fare tutto italiano e dall’abilità degli artigiani stranieri che ci mandano prodotti straordinari.

Un’anteprima dell’esperienza sensoriale unica che si troverà insieme a tante altre iniziative programmate da GourmArte dall’1 al 3 dicembre, è in programma martedì 21 presso la Triennale di Milano, in occasione della presentazione del festival, con Stefano Cerveni (Ristorante Terrazza Triennale) che presenterà il piatto “Viaggio in Laguna”: la cucina veneziana incontra il lingotto di caviale Calvisius; Mario Cornali (Ristorante Collina) che proporrà il piatto “Terra e Lago”: persico del Lario, spuma di patate, “pomata” delle sue bucce, bottarga di lavarello e polvere d’arancia; Mauro Vielmi (RistSapì) ci sarà con il piatto “La pecora”: terrina di pecora con mousse di castagne.

In degustazione anche la Brisaola della Valchiavenna di “Ma! Officina Gastronomica”, la tartare dei bovini di razza piemontese della Macelleria Motta, il formaggio bergamasco Roccolo Valtaleggio di CasArrigoni, lo Storico Ribelle dalle Prealpi Orobie, l’aceto balsamico del modenese Alessandro Biagini, il panettone creativo al tè verde e fragole di Adriano Anastasio della Pasticceria Adriano, i vini dei consorzi Franciacorta, Valtellina, Roero, Asti.

 

 

Maria Pizzillo
Redazione Newsfood.com

GourmArte
Luogo: Fiera di Bergamo
Giorni: 1 – 2 – 3 Dicembre 2017
Orari: Venerdì 17.00-22.00 – sabato e domenica 10.00-22.00
Ingresso: gratuito
Info: www.gourmarte.it
Facebook: @gourmarte
Segreteria Organizzativa: [email protected]