Gravidanza, le bevande zuccherate stimolano il parto prematuro

Gravidanza, le bevande zuccherate stimolano il parto prematuro

Le donne incinte devono assumere con molta attenzione le bevande zuccherate. In grandi quantità, i soft drink sembrano capaci d’interferire con i meccanismi del corpo, favorendo il parto
prematuro.

Il monito arriva da una ricerca del Statens Serum Institut (di Copenaghen, Danimarca), diretta dal dottor Thorahallur Halldorsson e pubblicata sul “American Journal of Clinical Nutrition”.

L’equipe di Halldorsson ha preso in esame 60.000 donne in gravidanza, valutando sia lo stato di salute che le abitudini alimentari. Lo studio ha evidenziato come quelle che assumono
abitualmente bevande zuccherate o edulcorate artificialmente hanno il 38% di probabilità in più di partorire prima della gestazione abituale di 37 settimane. Chi addirittura
esagera e arriva a berne quattro al giorno ha il 78% di probabilità in più di nascita prematura.

Fatto salvo il fatto, il perché del fenomeno è ancora poco chiaro.

Al momento, l’ipotesi più credibile vede al centro i dolcificanti artificiali, in grado di arrivare fino al grembo materno ed innescare processi nocivi per il bambino. Tuttavia,
specifica il dottor Halldorsson, il parto prematuro non è per effetto diretto degli edulcoranti, ma a causa delle modiche da loro inflitte al corpo.

Alcuni hanno tirato in causa diabete ed aumento di pressione arteriosa, ma la squadra del Statens Serum Institut ha smentito l’ipotesi.

In ogni caso, ecco le conclusioni del capo-ricercatore: “I nostri risultati suggeriscono che l’assunzione giornaliera di bibite zuccherate artificialmente può essere associata a un
aumentato rischio di parto pretermine. La consistenza dei nostri risultati sulle bibite gasate e non, e l’assenza di una associazione con le bevande analcoliche zuccherate suggeriscono che il
contenuto di edulcoranti artificiali potrebbe essere il fattore causale, tuttavia, la replica dei nostri risultati in un altro contesto sperimentale è giustificata”

Fonte: Thorhallur I Halldorsson, Marin Strøm, Sesilje B Petersen, and Sjurdur F Olsen,”Intake of artificially sweetened soft drinks and risk of preterm delivery: a prospective
cohort study of 59,334 Danish pregnant women”, Am. J. Clinical Nutrition, first published on Jun 30, 2010 as doi: doi:10.3945/ajcn.2009.28968

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Related Posts
Leave a reply