GRUPPO CREMONINI: acquisisce il marchio Roadhouse Grill per 50 Paesi europei

Castelvetro di Modena, 3 agosto 2007 – Roadhouse Grill Italia S.r.l., società controllata al 100% da Cremonini S.p.A. (Milano: CRM.MI), ha ottenuto la proprietà e tutti i
diritti connessi del marchio Roadhouse Grill per 50 Paesi europei. A vendere, per un controvalore di 1,12 milioni di dollari, è stata la società americana Roadhouse Grill Inc.
(Nasdaq: GRLL), che ha lanciato il brand negli Stati Uniti.

Roadhouse Grill è la catena di steakhouse che il Gruppo Cremonini ha sviluppato a partire dal 2001 in Italia, prevalentemente nell’area centro-nord del Paese, utilizzando fino ad oggi il
marchio in diritto d’uso.

Nei primi anni lo sviluppo della catena è stato rallentato dagli effetti legati al fenomeno di “mucca pazza”, ma questo periodo iniziale si è rivelato decisivo per adattare al
meglio il concept originale americano alle specificità del mercato italiano. Dal 2004 i locali italiani a marchio Roadhouse Grill hanno conosciuto una costante crescita di successo. Oggi
l’obiettivo dell’operazione è di ampliare ulteriormente la catena a livello continentale, oltre a proseguire lo sviluppo in Italia, attraverso un piano di aperture da realizzare sia in
gestione diretta che in franchising.

Tra i primi Paesi in target vi sono la Francia, la Svizzera, la Germania, la Spagna e la Russia.

Roadhouse Grill, che ad oggi conta 290 dipendenti, ha realizzato nel 2006 ricavi per 11,8 milioni di Euro (quasi triplicati rispetto ai 4,3 milioni di Euro del 2003) e servito circa 650.000
clienti nei suoi 10 locali di Legnano, Roma, Bologna, Mantova, Piacenza, Rozzano (MI), Reggio Emilia, Corbetta (MI), Ferrara e Bergamo. Per il 2007 si stima di raggiungere un milione di clienti
serviti ( 54% circa), per un fatturato previsto di oltre 20 milioni di Euro ( 55%).

Il piano di espansione della catena in Italia prevede 3 nuove aperture nel 2007 (Forlì a settembre, Verona a novembre e Padova a dicembre) e altre 8 per il 2008 (le prime saranno a
Trezzano, Parma e Modena), a fronte di investimenti che per il 2007 ammontano a circa 10,5 milioni di Euro. La strategia di sviluppo prevede anche l’acquisizione degli immobili: oggi oltre la
metà dei locali aperti è in proprietà.

La formula commerciale di Roadhouse Grill si rivolge ad un pubblico ampio, in particolare alle famiglie, ed è caratterizzata dall’offerta di carni alla griglia, completata da una
varietà di specialità gastronomiche, in un ambiente informale con servizio al tavolo. La carne è fornita da Inalca: oltre a garantire la completa rintracciabilità
del prodotto, il know how della storica azienda di produzione del Gruppo Cremonini permette di fornire il miglior equilibrio tra qualità, provenienza e prezzo.

Tutti i locali della catena, aperti 7 giorni su 7, si collocano lungo le grandi arterie di comunicazione in prossimità del centro delle medie e grandi città, su una superficie
compresa tra i 500 e i 700 metri quadrati, e offrono un pasto completo ad un prezzo medio molto competitivo, generalmente intorno ai 18/20 Euro.
Cremonini, con oltre 7.600 dipendenti, di cui circa 5.000 nel settore ristorazione, è uno dei più importanti gruppi alimentari in Europa ed opera in tre aree di business:
produzione, distribuzione e ristorazione.

Il Gruppo, con ricavi totali per 2.348,8 milioni di Euro nel 2006, è leader assoluto in Italia nella produzione di carni bovine e prodotti trasformati a base di carne (Montana) e nella
commercializzazione e distribuzione al foodservice di prodotti alimentari (MARR). Ha, inoltre, una presenza rilevante nel settore della ristorazione e, in particolare, la leadership in Italia
nella ristorazione a bordo treno e nelle stazioni ferroviarie (Chef Express). Il Gruppo, infine, si colloca in Italia al 2° posto nella ristorazione autostradale.

www.cremonini.com

Related Posts
Leave a reply