Varese – Questa mattina l’avvocato Guido Iadanza, Commissario Prefettizio Straordinario della Provincia di Varese si è presentato ai dirigenti dell’Ente e ha poi
incontrato la stampa locale.

«Conosco questa provincia perché in passato vi ho già lavorato – ha dichiarato Guido Iadanza – ora la ritrovo più bella e più grande. Ho ancora un ricordo
nitido della bellezza di Villa Recalcati e del suo parco. Non rimarrò molto tempo poiché le elezioni sono ormai imminenti ed è mia intenzione portare avanti
un’attività di ordinaria amministrazione. Conosco molto bene il funzionamento della Pubblica Amministrazione per aver lavorato per 20 anni nell’Amministrazione generale del Ministero
degli Interni».
In merito alla conclusione di alcune opere importanti, il Commissario prefettizio straordinario ha infine dichiarato: «So che alcuni cantieri termineranno a breve opere importanti per il
territorio. Doverle inaugurare rappresenta per me un privilegio, anche se, occorre dire, che non si tratta di opera mia».

CURRICULUM
Avvocato Guido Iadanza, nominato con Decreto del Presidente della Repubblica in attesa che vengano ricostituiti gli organi ordinari con le prossime elezioni del 13 e 14 aprile Commissario
Straordinario per l’Amministrazione Provinciale di Varese.

Ha iniziato la carriera prefettizia in Valtellina e subito dopo nel Varesotto dove ha svolto negli anni Sessanta le funzioni di Capo di Gabinetto della Prefettura di Varese.

Nominato Prefetto nel 1982 ha diretto per oltre 8 anni la «Scuola dei Prefetti» e successivamente l’Ispettorato Generale di Amministrazione del Viminale.

Nominato Cavaliere di Gran Croce nel 1997, è stato Prefetto de L’Aquila fino all’anno 2000. Attualmente è iscritto all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Roma.