Il primo ministro ha annunciato l’intenzione di Ottawa di mettere a disposizione un miliardo di dollari a favore degli agricoltori: 600 milioni in contributi diretti alla categoria e 400
milioni in sussidi per far fronte alla crescita dei costi di produzione, aumentati a dismisura negli ultimi quattro anni.
Continua quindi il tour de force del primo ministro in vista del prossimo budget federale, che verrà presentato dal ministro delle Finanze Jim Flaherty il prossimo 19 marzo.
Questa settimana Stephen Harper ha promesso nuovi fondi per il settore dei trasporti della Gta (in tutto 1,5 miliardi di dollari) e per la lotta ai cambiamenti climatici nella Provincia che
maggiormente inquina in Canada, l’Alberta (156 milioni di dollari).
Il primo ministro ha comunque sottolineato che l’approvazione della legge di bilancio risulterà decisiva: in caso di bocciatura del budget, i contributi e i sussidi annunciati ieri non
avrebbero copertura finanzia-ria e verrebbero quindi accantonati.
Presente alla conferenza stampa anche il ministro dell’Agricoltura. «Questo stanziamento – ha dichiarato Chuck Strahl – dimostra la serietà con la quale il governo sta affrontando
i problemi del settore agricolo. Stiamo cercando di rilanciare la produttività dell’intero settore. Allo stesso tempo, abbiamo intenzione di abbassare gli alti costi di produzione che
hanno gravato sulle spalle degli agricoltori negli ultimi anni».
A differenza degli altri annunci effettuati questa settimana, quello di ieri non ha visto la presenza del premier della Provincia maggiormente interessata allo stanziamento. A Toronto Harper
era stato accompagnato da Dalton McGuinty, mentre a Edmonton il primo ministro era in compagnia di Ed Stelmach. Ieri invece, il premier Lorne Calvert (Ndp) ha preferito non farsi vedere.