C’è molto di SIGEP nella straordinaria impresa della squadra che ha rappresentato l’Italia alla Coupe du Monde de la Pâtisserie svoltasi a Lione il 25 e 26 gennaio
scorsi. Come noto, l’Italia ha conquistato una prestigiosa medaglia d’argento in un podio tutto europeo che ha visto prevalere la Francia, davanti all’Italia e al Belgio.

La squadra azzurra, selezionata a SIGEP 2008, era composta dal torinese e capitano Alessandro Dalmasso (zucchero ed entremets), dal bergamasco Giancarlo Cortinovis (cioccolato e dessert
al piatto) e dal calabrese Domenico Longo (ghiaccio e entremets gelato). A Lione 2009 presidente era Luigi Biasetto, Presidente del Club che cura la selezione Italia e già
Campione del Mondo di Pasticceria nel 1997 (unico successo italiano).

La medaglia d’argento è anche un successo organizzativo: alle spalle della performance c’è la selezione e poi l’allenamento curato dal Club Coupe du Monde – Selezione
Italia formatosi nel 2000. Voluto da Gabriel Paillasson, presidente-fondatore della Coupe du Monde, il Club è presieduto da Luigi Biasetto e fra i sostenitori vede
oltre alla rivista Pasticceria Internazionale e Sigep, anche Valrhona, Agrimontana, CastAlimenti e Conpait.

«Giungano da Sigep – commenta Patrizia Cecchi, direttore Business Unit 1 di Rimini Fiera, dalla quale dipende Sigep, la fiera leader al mondo nel dolciario artigianale (prossima
edizione dal 23 al 27 gennaio 2010) – i complimenti a tutti coloro che hanno prima organizzato e poi coordinato la spedizione italiana. In particolare, complimenti ai maestri pasticceri
che hanno confermato la qualità della tradizione italiana e che a Lione hanno ottenuto un prestigioso secondo posto. A Rimini Fiera ci prendiamo un pizzico di merito
perché figuriamo nell’elenco dei soggetti che sostengono la squadra e gli allenamenti e perchè proprio al Sigep 2008 la squadra venne definita, a conferma che il nostro
appuntamento fieristico riunisce l’eccellenza del settore. Nel prossimo gennaio ci saranno le selezioni per l’edizione 2011, cercheremo di fare ancora meglio perché la prossima
volta e dopo tanti anni l’Italia possa salire sul gradino più alto».

Il grande risultato ottenuto dalla squadra italiana offre ulteriori motivazioni ad un progetto che Sigep ha intenzione di lanciare nel 2010.

«Stiamo definendo i dettagli – conclude Patrizia Cecchi – di un grande evento che presenteremo il prossimo anno. Crediamo che la pasticceria italiana e Sigep abbiano le carte in
regola per offrire un evento altrettanto importante. Quindi, abbiamo pensato di organizzare una ribalta internazionale che negli anni pari completi le rassegne internazionali dedicate
ad un’arte dolciaria nella quale il nostro Paese esprime grandi eccellenze. A Rimini Fiera abbiamo dimostrato in questi anni di voler percorrere un sentiero molto ambizioso e su questo
cammino tra professionalità e internazionalità insisteremo ancora».