I Giuristi Cattolici misurano le Frontiere della Libertà religiosa, riflessi dell’Anno Costantiniano

I Giuristi Cattolici misurano le Frontiere della Libertà religiosa, riflessi dell’Anno Costantiniano

—–Original Message—–
Date: Sat, 7 Dec 2013 09:38:18
Subject: Giuristi Cattolici  Italiani Unione – UGCI – “FRONTIERE DELLA LIBERTA’ RELIGIOSA” – 63° Convegno annuale alla Biblioteca Ambrosiana di Milano 2013

        Assoedilizia – Property owners’ Association Milan Italy

Convegno nazionale alla Biblioteca Ambrosiana di Milano

I GIURISTI CATTOLICI MISURANO LE “FRONTIERE DELLA LIBERTA’ RELIGIOSA -Riflessi dell’Anno Costantiniano”,”

 
Benito Sicchiero
per Newsfood.com
La libertà religiosa è un tema da secoli tra i più dibattuti – presente nelle costituzioni liberali e addirittura nella costituzione sovietica del 1936 – in quanto è
il diritto primario alla base di ogni altra libertà. Ha motivato il convegno annuale dell’ Unione Giuristi Cattolici Italiani, Sala delle Accademie della Biblioteca Ambrosiana di Milano,
il 63° della serie il cui titolo “Frontiere della libertà religiosa-Riflessi dell’Anno Costantiniano”, si rifà a quello di quando Licinio e Costantino, allora imperatori
regnanti in Oriente e in Occidente, si ritrovarono nel 313 a Milano.  

Arriva alla fine di un intenso Anno Costantiniano e ne costituisce il saldo, un primo tentativo di riflessione, l’inizio di un impegno di attualizzazione dell’intuizione di 1700 anni fa che – e
sono fatti di cronaca recentissimi e continui a confermarlo – ancora deve fare tanta, tanta strada.

Laicità ma anche diritti dell’uomo, cittadinanza, situazione delle carceri, rapporti di lavoro, tolleranza e accoglienza, reato di omofobia, sul quale l’Ugci ha preso ferma
posizione, i temi al centro delle giornate di studio suddivise in due sessioni oltre a quella conclusiva, presiedute da Benito Perrone, Direttore di Justitia, da Mario Napoli, ordinario di
diritto del lavoro nell’Università Cattolica di Milano e da Fabio Macioce, segretario centrale dell’Unione.

Santa Messa nella Chiesa del Santo Sepolcro celebrata da Sua Eminenza il Cardinale Francesco Coccopalmerio e concelebrata da Mons. Franco Buzzi.

I relatori: Carlo Cardia, Ordinario di Diritto Ecclesiastico all’Università degli Studi Roma 3; Franco Buzzi, Prefetto della Biblioteca Ambrosiana di Milano; Mario Napoli, Direttore del
Centro Europeo di Diritto del Lavoro e Relazioni Industriali; Gregor Puppinck, Direttore dell’ “European Centre for law and justice”; Giuseppe Dalla Torre, Rettore della Lumsa di Roma; Ombretta
Fumagalli Carulli, Direttore dell’Istituto Giuridico della Cattolica di Milano, Antonella Occhino, associato di Diritto del Lavoro, Università Cattolica di Milano; Monsignor Domenico
Mogavero, Vescovo di Mazara del Vallo; Francesco Botturi, ordinario di filosofia morale, prorettore dell’Università Cattolica di Milano.

Argomenti formidabili, trattati con scienza e sottigliezza, che hanno fatto trapelare curiosità: quando si è parlato di costumi legati alle religioni, ad esempio quelle di rifiutare
determinati cibi o di praticare la circoncisione, si è appreso che nella seconda guerra mondiale tutti i soldati americani mandati a combattere nel Pacifico erano stati sottoposti a tale
pratica per motivi sanitari.

La giornata inaugurale ha visto i saluti del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, di mons. Luca Bressan, portavoce del cardinale Angelo Scola, di Francesco Cappelli, assessore
all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano. Apertura del Convegno di Benito Perrone, direttore di Justitia, di Gianfranco Garancini, presidente dell’Unione di Milano, di Francesco
D’Agostino, presidente centrale dell’UGCI.  Nel pomeriggio dello stesso giorno i convegnisti hanno partecipato, nella basilica di Sant’Ambrogio, alla tradizionale cerimonia del Discorso
alla Città pronunciato dall’arcivescovo di Milano, sulle antiche tracce di Sant’Ambrogio, protagonista egli stesso – pochi anni dopo l’editto di Licinio e Costantino – di memorabili
confronti con l’autorità civile proprio sulla libertà della religione e della Chiesa.

Il Convegno – oltre ad attestare con i fatti la continuità e la coerenza con l’intero svolgimento delle celebrazioni dell’Anno Costantiniano – conferma ancora una volta la
fedeltà della sequela dell’Unione con i Pastori della Chiesa che è in Italia.

A conclusione del convegno Santa Messa celebrata da Sua Eminenza il Cardinale Francesco Coccopalmerio, Presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, nella Chiesa di San Giorgio in
Milano.

Benito Sicchiero
per Newsfood.com

Foto:  – Il presidente di  Assoedilizia – Property owners’ Association Milan Italy, Achille Colombo Clerici con il Cardinale Francesco Coccopalmerio e con il Minisro della Giustizia
Annamaria Cancellieri

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento