L’Unione Camere Penali Italiane (Ucpi) ha reso noto che gli avvocati penalisti sciopereranno dal 3 al 5 luglio contro la riforma dell’ordinamento giudiziario “per cercare di fermare sul filo di
lana il disastro parlamentare in atto”.
I penalisti, in particolare, si asterranno dalle udienze per opporsi al ddl Mastella, che sarà a breve discusso in Senato.
Secondo l’Ucpi, infatti, il lavoro della commissione di giustizia “prosegue come se l’ordinamento giudiziario fosse un contratto collettivo di lavoro” e il 3 luglio, alle 10.30, i penalisti si
riuniranno a Roma, presso il tribunale.
All’assemblea parteciperanno anche i professori Nicolò Zanon e Francesco Cavalla, il direttore de Il Giornale, Maurizio Belpietro, e di Radio Radicale, Massimo
Bordin.
“Successivamente – continua la nota dell’Ucpi – l’Assemblea proseguirà con gli interventi liberi dei Presidenti della camere penali italiane e degli avvocati che vorranno partecipare,
anche per verificare lo stato della situazione della discussione parlamentare e per calibrare le decisioni che dovranno assumere nel pomeriggio il Consiglio delle camere penali e la Giunta
(riunita in sessione permanente dal 2 al 4 luglio)”.