I provvedimenti approvati dal Cdm

 

La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica:
il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 9,55 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Silvio Berlusconi.
Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Gianni Letta.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti:
– su proposta del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, del Ministro per la semplificazione normativa, Roberto Calderoli; e del Ministro della giustizia, Angelino Alfano: un
decreto-legge che opera un’imponente abrogazione di leggi superate o svuotate di significato dalla legislazione sopravvenuta, ma tuttora vigenti, per un ammontare di 29.000 atti
normativi di rango primario; questa “pulizia legislativa” oltre ad alleggerire significativamente l’ordinamento renderà possibile l’operatività,
entro il 2009, di “Normattiva”, un progetto avviato alcuni anni fà per la creazione di una banca dati unitaria, pubblica e gratuita di tutte le leggi vigenti in
Italia;
– su proposta del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Stefania Prestigiacomo: un decreto-legge inteso a porre rimedio alla frammentarietà del
quadro normativo necessario per fronteggiare le criticità nel settore delle risorse idriche, nonchè a predisporre misure non rinviabili per assicurare la
funzionalità di alcuni organismi operanti nel settore della tutela ambientale ;
– su proposta dei Ministri degli affari esteri, Franco Frattini; della difesa, Ignazio La Russa; dell’interno, Roberto Maroni; della giustizia, Angelino Alfano, e
dell’economia e finanze, Giulio Tremonti: un decreto-legge che proroga di sei mesi le missioni internazionali di Polizia e delle Forze armate, gli interventi di cooperazione allo
sviluppo nei contesti particolarmente critici, gli interventi a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione.

Il Consiglio ha inoltre approvato un decreto-legge che reca disposizioni finanziarie urgenti e proroga alcuni termini previsti da disposizioni di legge, al fine di consentire efficienza
ed efficacia dell’azione amministrativa, nonché l’operatività delle iniziative collegate ai termini in scadenza.

 

Sono stati altresì approvati:

– su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, Giulio Tremonti: un disegno di legge che recepisce alcune modifiche allo statuto del Fondo monetario internazionale
(adottate dal Consiglio dei Governatori) ed al regime che regola i rapporti fra il Fondo e l’Italia, che vi aderisce dal 1947. L’FMI assiste i Paesi membri in
difficoltà di bilancia dei pagamenti ed assicura che le loro politiche economiche siano compatibili con l’esigenza di mantenere l’equilibrio del sistema finanziario
internazionale. Le modifiche attinenti al rapporto con l’Italia prevedono anche l’aumento della sua quota di partecipazione;
– su proposta del Ministro della difesa, Ignazio La Russa: un disegno di legge per la tutela dei segni distintivi delle Forze armate (denominazioni, stemmi ed emblemi) da contraffazioni
od usi impropri; tali segni diventano cedibili solo a seguito di intese o per concessione o contratti definiti; il disegno di legge istituisce altresì la Società Difesa
Servizi s.p.a. preposta all’attività negoziale dell’Amministrazione e a quanto non direttamente attinente all’attività operativa delle Forze
armate;
– su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli, e del Ministro per la semplificazione normativa, Roberto Calderoli: un decreto legislativo che modifica
alcuni aspetti della normativa vigente in materia di liberalizzazione regolata dell’esercizio dell’attività di autotrasporto; le modifiche scaturiscono sia
dall’impatto che tale disciplina ha avuto dal 2005 ad oggi, che da un proficuo confronto con le organizzazioni interessate e con gli operatori addetti ai controlli su strada
nell’ambito della Consulta generale per l’autotrasporto. Il provvedimento ha ricevuto il parere delle Commissioni parlamentari;
– su proposta del Ministro per le politiche europee, Andrea Ronchi, e di Ministri di settore:

– tre schemi di decreti legislativi, sui quali verranno acquisiti i pareri prescritti, per il recepimento delle seguenti direttive comunitarie:

– 2006/117 EURATOM per l’istituzione di un sistema di controllo sulle spedizioni di rifiuti radioattivi e di combustibile nucleare esaurito, allo scopo di garantire la protezione
dei lavoratori, della popolazione e dell’ambiente (co-proponente il Ministro dello sviluppo economico);

– 2006/118 sulla protezione delle acque sotterranee dall’inquinamento e dal deterioramento (co-proponente il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del
mare);

– 2006/87, per la definizione di requisiti tecnici per le navi che effettuano navigazione in acque interne (co-proponente il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti);
– su proposta del Ministro degli affari esteri, Franco Frattini: cinque disegni di legge per la ratifica e l’esecuzione dei seguenti Atti internazionali: Convenzione relativa
all’adesione delle Repubbliche ceca, estone, cipriota, lettone, lituana, ungherese, maltese, polacca, slovena e slovacca alla Convenzione per l’eliminazione delle doppie
imposizioni in caso di rettifica di utili fra imprese associate; Convenzione fra l’Italia e la Bielorussia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e
sul patrimonio e prevenire le evasioni fiscali; Convenzione fra l’Italia e la Slovenia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e
prevenire le evasioni fiscali; Accordo fra l’Italia e la Croazia per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e prevenire le evasioni fiscali; Protocollo
che modifica la Convenzione relativa all’Organizzazione idrografica internazionale (co-proponente il Ministro della difesa);
– su proposta del Ministro per le pari opportunità, Maria Rosaria Carfagna: un regolamento che garantisce un migliore funzionamento della Commissione per le pari
opportunità fra uomo e donna, organo consultivo del Ministro, che ha il compito di fornire supporto per le politiche di settore; le modifiche apportate riguardano la composizione
ed i lavori della Commissione ;
– su proposta del Ministro dell’interno, Roberto Maroni, e del Ministro della difesa, Ignazio La Russa: uno schema di regolamento, sul quale verrà acquisito il parere del
Consiglio di Stato, per la disciplina dei termini e delle modalità di riconoscimento delle cause di servizio per il personale impiegato nelle missioni militari all’estero,
in zone di conflitti e nelle basi militari nazionali;
– su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Mariastella Gelmini. due regolamenti, che hanno ricevuto il parere favorevole del
Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari, per la riorganizzazione del Ministero e degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro; due schemi di regolamento, sul quale
verranno acquisiti i pareri prescritti, per la riorganizzazione della rete scolastica e dell’utilizzo delle risorse umane e per il riordino dell’assetto ordinamentale,
organizzativo e didattico della scuola dell’infanzia e del primo ciclo dell’istruzione; avvio dell’esame dei regolamenti per il riordino dei licei e degli istituti
tecnici, che verrà completato in una prossima seduta;
– su proposta del Ministro per i beni e le attività culturali, Sandro Bondi: uno schema di regolamento, sul quale verrà acquisito il parere del Consiglio di Stato e delle
Commissioni parlamentari, per la riorganizzazione del Ministero;
– su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli: tre schemi di regolamento, sui quali verrà acquisito il parere del Consiglio di Stato,
rispettivamente per l’adozione dello statuto, per l’organizzazione e la gestione amministrativa dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie, con compiti di
garantire la sicurezza del sistema ferroviario nazionale, secondo le prescrizioni comunitarie.

Su proposta del Presidente del Consiglio e del Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione è stato inoltre approvato l’elenco delle rilevazioni
statistiche per le quali è sanzionabile la mancata risposta, secondo quanto previsto dall’articolo 7 del decreto legislativo n. 322 del 1989 (“Norme sul Sistema
statistico nazionale”).

Il Consiglio ha poi autorizzato, su proposta dei Ministri delle riforme e innovazioni nella p.a. e dell’economia e finanze, l’assunzione di 175 unità di personale in
varie amministrazioni ed enti pubblici.

E’ stato poi approvato, su proposta del Ministro dell’interno, Roberto Maroni, il conferimento della cittadinanza italiana per meriti speciali ed eminenti servizi resi
all’Italia al dottore Shokri M.E. Ghanem, di nazionalità libica, già Ministro dell’economia e del commercio e Primo Ministro, ora Presidente della Compagnia
nazionale libica petrolifera; il dottor Ghanem ha contribuito fortemente, nel corso dei suoi incarichi, allo sviluppo dei rapporti fra il suo Paese ed il mondo occidentale ed in
particolare con l’Italia ed i principali gruppi industriali italiani.

Il Consiglio ha autorizzato il Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione ad esprimere il parere favorevole del Governo sugli Atti di indirizzo per il
rinnovo dei seguenti contratti collettivi nazionali di lavoro: personale non dirigente del comparto Enti pubblici non economici; personale non dirigente del comparto sanità;
personale dirigente delle aree III e IV del comparto Servizio sanitario nazionale;- personale non dirigente del comparto istituzioni ed enti di ricerca e sperimentazione; personale non
dirigente del comparto università.

Il Consiglio ha poi deliberato di concedere l’assegno straordinario vitalizio previsto dalla legge n. 440 del 1985 (legge “Bacchelli”) in favore dello scrittore e
filosofo Guido CERONETTI.

In considerazione delle straordinarie precipitazioni che hanno colpito l’Italia negli ultimi due mesi ed al fine di riparare i danni ingenti causati, il Consiglio ha approvato la
dichiarazione di stato d’emergenza sull’intero territorio nazionale. Inoltre, lo stato d’emergenza è stato dichiarato nel territorio della Regione Calabria per
fare fronte a criticità in materia di smaltimento di rifiuti urbani. Al fine di consentire il completamento degli interventi a garanzia della sicurezza di una serie di dighe,
è stato altresì deciso di prorogare lo stato d’emergenza già dichiarato al riguardo. Per proseguire gli interventi di contrasto all’eccezionale afflusso
di cittadini stranieri irregolari, è stato infine prorogato lo stato d’emergenza già dichiarato.

Il Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, Renato Brunetta, ha svolto un’informativa in tema di età pensionabile per i dipendenti pubblici
il tema sarà approfondito in uma prossima seduta.

Infine il Consiglio ha deliberato:
– su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri: proroga degli incarichi conferiti al dottor Antonio MARUCCIA di Commissario straordinario del Governo per la gestione e la
destinazione dei beni confiscati alla mafia e al dottor Giulio MANINCHEDDA di Commissario straordinario del Governo per la gestione delle aree del comune di Castel Volturno
(Caserta);
– su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze: nomina del dottore Paolo SALVATORE, Presidente del Consiglio di Stato, a Presidente della Commissione tributaria
centrale;
– su proposta del Miniatro della difesa: promozione a generale di Corpo d’armata dei generali di divisione dell’Arma dei carabinieri Emilio BORGHINI, Clemente GASPARRI e
Massimo IADANZA: avvio della procedura per la nomina del generale di squadra aerea Giovanni TRICOMI a Presidente dell’Unione nazionale ufficiali in congedo (UNUCI).

Il Consiglio ha infine esaminato, su proposta del Ministro per gli affari regionali, Raffaele Fitto, numerose leggi regionali a norma dell’art.127 della Costituzione.

La seduta ha avuto termine alle ore 11,45.

Related Posts
Leave a reply