I ricercatori della Shardna, una società sarda di genomica fondata nel 2000 su iniziativa di Renato Soru e di Mario Pirastu, direttore dell’Istituto di genetica delle popolazioni del
Cnr, hanno identificato un gene che è una delle cause dell’alopecia, meglio nota come calvizie comune.

La ricerca è stata condotta in Ogliastra e i risultati raggiunti saranno pubblicati sul prossimo numero della rivista Journal of Investigative Dermatology.

«Diversi studi – fanno sapere gli scienziati sardi – hanno messo in evidenza come questa forma particolare di calvizie sia ereditaria, ovvero dovuta a uno o più fattori genetici
che determinano la predisposizione alla caduta dei capelli». In Ogliastra è stato studiato un campione di circa mille persone fra tutti i settemila volontari maschi aderenti al
progetto.