Il Cenone di Capodanno di Flavia Imperatore … “Imperatrice” di Misya.info, il più grande Blog di ricette del web

Il Cenone di Capodanno di Flavia Imperatore … “Imperatrice” di Misya.info, il più grande Blog di ricette del web

misya-infoIntervista a Flavia Imperatore
(Intervista del 2014 ottimizzata Seo in data 13/11/2019)

Cosa è Misya.info? Chi è Flavia Imperatore? Ce lo racconta Flavia stessa, una giovane foodblogger napoletana, giunta alle luci della ribalta nel corso degli ultimi anni, dopo un  percorso intrapreso quasi per caso. Flavia Imperatore, conosciuta in rete come Misya, si definisce moglie affettuosa e mamma amorevole e noi aggiungiamo: anche imprenditrice di successo.
Il suo Misya.info è nato nell’aprile del 2007 come diario di cucina. Flavia si stava appena avvicinando al mondo della gastronomia, e difatti nelle prime ricette appare evidente l’influenza di sua mamma e sua nonna, le sue prime maestre in cucina.
Complici anche la sua passione per i viaggi e la sua curiosità nei confronti di esperienze, cucine e sapori nuovi, piano piano le abilità culinarie di Flavia sono aumentate… Ecco come, alle ricette della tradizione napoletana, ha iniziato ad aggiungere anche piatti delle cucine di altri paesi. E così anche il suo blog ha iniziato a crescere sempre più e ad essere sempre più conosciuto in rete.
Da allora Flavia ne ha fatta di strada, arrivando a contare oltre 100 mila fans e altrettante visite giornaliere sul suo blog, a collaborare con testate giornalistiche del livello di DonnaModerna e a ricevere i primi riconoscimenti… nonché a pubblicare un proprio libro di cucina con la Mondadori, ovviamente in Misya style!

Il Blog di Misya

Il suo punto forte, oggi come allora, è la semplicità: ogni giorno Flavia prova una ricetta nuova e la annota nel suo blog, con tanto di foto passo-passo, raccontando nel frattempo qualche pezzetto di sé.
Che siate alle prime armi e vogliate approcciarvi al mondo della cucina, dunque, o siate semplicemente alla ricerca di nuovi spunti per portare una ventata di novità sulla vostra tavola, su Misya.info potreste trovare proprio quello che fa per voi!
In questo periodo di feste, poi, ogni giorno potete trovare idee, originali o prese dalla tradizione, per stupire e deliziare i vostri ospiti.

Gli struffoli di Misya

ricetta-struffoli-misya

Visto che siamo in tema natalizio conviene affacciarsi sul sito per dare uno sguardo alla ricetta degli struffoli di Misya, agli cannoli siciliani nonchè al panettone gastronomico di Mysia.

Ma…cosa significa Misya? L’abbiamo chiesto a Flavia, che ci ha raccontato di come, da adolescente, fosse legatissima al personaggio di un libro di De Carlo (Misia, per l’appunto), personaggio al quale Flavia si ispirava quando ha iniziato a frequentare il web.
Giuseppe Danielli
Direttore Newsfood.com

blog-di-misyaD.: Flavia, siamo nel pieno del periodo natalizio, una festività molto sentita nel cuore degli italiani… e sulle loro tavole! Quali sono secondo te quei piatti della tradizione regionale che non possono mancare sulle tavole degli italiani?
R.: Oltre ai classici Pandoro e Panettone, da brava napoletana, non faccio a meno degli struffoli e visto che sono un’amante dei dolci siciliani, preparo sempre cassatine e cannoli, quest’anno poi ho aggiunto ai classici dolci la cassata al forno, a casa mia è stato un successone .
D.: Ritieni che negli anni sia cambiato molto, da questo punto di vista? Ad esempio, quanto credi che possa aver influito questo lungo periodo di forte crisi economica?
R.: Forse sulla cucina c’è stato un ritorno al passato, si è più propensi a cucinarsi tutto in casa, soprattutto in queste occasioni, questo sia per risparmiare che per mangiare qualcosa di realmente genuino perché preparato con le nostre mani e con ingredienti di prima qualità.
D.: E a livello internazionale? Com’è vista la cucina italiana nel mondo? Il tuo blog riceve visite anche da paesi esteri, vero? Ma da utenti italiani o stranieri?
R.: La maggior parte delle persone che seguono il mio blog sono emigrati, persone che hanno lasciato l’Italia per cercare lavoro all’estero, che attraverso le pagine del mio diario, e le mie ricette, riscoprono i sapori di casa.
le-ricette-di-misya-libroD.: Tendi sempre a specificare che sei una foodblogger e non uno chef… Come vedi il futuro della cucina e di queste categorie?
R.: In realtà non è del tutto corretto neanche definirmi una foodblogger, a dirla tutta, visto che il mio sito sta diventando un vero e proprio portale, con tanto di redazione alle spalle e possibilità di interazione da parte degli utenti. Credo sia questo il futuro del settore: portali in cui raggruppare persone unite da una passione comune, in questo caso, ricette casalinghe super collaudate.
D.: E quali pensi che siano le ricette maggiormente richieste e apprezzate online, i cosiddetti “tormentoni”?
R.: I tormentoni di solito sono ricette con una forma sfiziosa e preparati con ingredienti che si hanno in a portata di mano, soprattutto dolci comunque.
D.: Insomma, la tua carriera, nata quasi per gioco, si affida molto ai social network e alla tecnologia in genere… Come si è evoluta l’idea di base di Misya?
R.: In realtà è stato un processo abbastanza naturale, durante il quale ho avuto l’ausilio affettuoso di mio marito Ivano, esperto di informatica. Grazie anche al sostegno di tutte le persone che seguono il blog, quello che è nato come una sorta di diario gastronomico si è pian piano trasformato, ho iniziato a pubblicare videoricette, a scrivere sulla rivista Donnamoderna e ad avere uno dei gruppi di cucina più grandi su facebook con 130.000 utenti.
D.: E per finire, prima di salutarci, quali sono i tuoi obiettivi, sogni e progetti per il futuro? E quali pensi che siano le prospettive di Misya a medio e lungo termine?
R.: Spero, ovviamente, di continuare su questa strada e far crescere sempre più il blog. Più in concreto? A settembre dell’anno scorso è uscito il mio libro, “I Menù di Misya” e sto lavorando ad un secondo volume. Sto inoltre lavorando alla traduzione del mio blog in lingua inglese, un progetto che dovrebbe contribuire a far espandere il blog a livello più internazionale… Insomma, i progetti ci sono,il duro lavoro anche ed io tengo le dita incrociate 😉
Be’, cosa dire… I nostri più sinceri complimenti alla gentile Flavia, che deve sicuramente essere felice e orgogliosa di quello che ha creato in questi anni… Grazie al suo esempio possiamo constatare che una grande passione, e tanta  costanza e voglia di mettersi in gioco ripagano, eccome!!

 

Redazione Newsfood.com

Intervista del 2014 ottimizzata Seo in data 13/11/2019

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. Sarà
    28 Dicembre 2014 at 11:07 am

    bellissima intervista! Genuina, semplice ed efficace! Proprio come Misya! Complimenti!

Scrivi un commento