Berna, 8 Giugno 2007 – Il Consiglio federale respinge l’iniziativa popolare “Acqua viva” depositata dalla Federazione Svizzera di pesca senza opporvi un controprogetto. Secondo il
Governo, il diritto di ricorso previsto per le associazioni di pescatori sovraccaricherebbe le autorità federali e cantonali. Inoltre, la concentrazione dell’iniziativa sui soli aspetti
ecologici penalizzerebbe la produzione di energia idroelettrica.
Nel febbraio scorso, dopo una prima discussione, il Consiglio federale aveva deciso di esaminare, nel quadro di una successiva seduta, i punti principali di un eventuale controprogetto
all’iniziativa popolare “Acqua viva”, depositata nel luglio 2006 dalla Federazione Svizzera di pesca. A seguito di un secondo esame, il Governo ha deciso quest’oggi di respingere l’iniziativa
senza opporvi un controprogetto.

Il diritto, previsto dall’iniziativa, di esigere per via giuridica l’avvio di procedure di rinaturazione porterebbe presumibilmente a un sovraccarico delle autorità cantonali e federali,
subissate dall’afflusso di proposte di progetti e di procedure promosse dalle associazioni. Inoltre, dal punto di vista economico, le disposizioni previste per quanto riguarda la rinaturazione
penalizzerebbero la produzione di energia idroelettrica, e in particolare quella di energia di punta, importante per assicurare l’approvvigionamento energetico.

La necessità di agire è tuttavia incontestabile visto lo stato attuale dei corsi d’acqua. La legge federale sulla protezione delle acque, la legge federale sulla sistemazione dei
corsi d’acqua e la legge federale sull’utilizzazione delle forze idriche forniscono già strumenti atti a migliorare lo stato morfologico e il deflusso dei corsi d’acqua. Occorre solo
applicarle in modo coerente.

Sostenuta da oltre 160’000 firme, l’iniziativa popolare “Acqua viva” chiede che i Cantoni incoraggino la rinaturazione delle acque, che vengano costituiti fondi cantonali di rinaturazione e che
le organizzazioni interessate (ovvero le associazioni di pescatori) possano esigere per via giuridica l’avvio di procedure di rinaturazione.

www.news.admin.ch