Conegliano, 22 Giugno 2007 – In Carpenè Malvolti ad accogliere i viticoltori i 15 “azzurri” del cibo della squadra del Team Veneto Chef medaglia d’oro e detentori del titolo di
campioni d’Italia nella cucina calda mediterranea e ospite d’onore Michele Garbuio, trevigiano di origine, oggi Miglior Sommelier italiano 2006. A far festa i 100 vignaioli che conferiscono le
uve alla storica cantina di Conegliano per un brindisi a tutto pasto con i vini de’ L’Arte Spumantica, il progetto di Carpené per dare al consumatore spumanti di prima qualità da
abbinare alla tavola quotidiana per l’ottimo rapporto qualità-prezzo che li contraddistingue. A creare matrimoni perfetti ci hanno pensato gli chef del team veneto che fanno parte
dell’Unione Cuochi del Veneto, presieduta da Graziano Manzatto. La squadra italiana capitanata da Alessandro Silvestri e da Michele Nobile, ha creato un menu ad hoc ed ha conquistato il palato
dei viticoltori con il trionfo di delicatezze preparato per dare loro il benvenuto e con la lombata di vitella del Veneto abbinato al Rosè Brut.
<Negli ultimi 12 mesi gli spumanti italiani hanno registrato positivi risultati- commenta Etile Carpenè, Presidente della Carpenè Malvolti SPA – e non mancano i riconoscimenti
sui mercati esteri, in particolare negli USA, in Canada e in Giappone. Il Prosecco è richiesto e piace.>
Conferma che arriva anche da Steve Lombardo importatore per la città di Chicago partner di sette ristoranti tra i più noti per le loro specialità di pesce. <I nostri
clienti hanno scoperto il Prosecco DOC di Conegliano della Carpenè Malvolti che grazie al buon rapporto qualità prezzo viene preferito allo champagne francese. Inoltre il nostro
più grande successo è di essere riusciti a far conoscere questo vino ai giovani che consumavano prevalentemente birra>.
Soddisfazione e buone prospettive per il futuro sul mercato del Prosecco DOC hanno rassicurato gli oltre 100 viticoltori riuniti in Carpenè Malvolti per la XII edizione del Premio Scudo
d’Oro Viticoltori vinto dall’azienda Villa Maria di Bevacqua di Panigai e per la IV edizione del premio fedeltà ai conferitori storici consegnato a Giampietro Pederiva e a Virginio
Pederiva.

Lo Scudo d’Oro Viticoltori è una selezione di Prosecco di Conegliano Doc Carpenè Malvolti scelta da una giuria di 24 viticoltori e dal “Collegio enologi” dell’azienda guidato da
Giorgio Panciera e Antonio Spinazzè, che raggiungerà enoteche, ristoranti e wine bar in un numero limitato di bottiglie. Infatti sono solo 16 mila le bottiglie prodotte ogni
vendemmia, una sorta di “cru” che ogni anno è diverso raccontando così, edizione dopo edizione, il terroir del Prosecco e l’alta qualità produttiva raggiunta negli ultimi
anni. La premiazione è avvenuta durante la cena tenutasi nella storica cantina Carpenè Malvolti di Conegliano alla presenza del Sindaco di Conegliano Alberto Maniero e di numerose
personalità e dei 20 sommelier degustatori della delegazione Lombardia che hanno visitato la Marca Trevigiana.

< Lo Scudo d’Oro Viticoltori è un premio che stimola un territorio vocato alla produzione vitivinicola a una crescita continua e preziosa. Puntare verso l’eccellenza dà
soddisfazione, afferma Antonio Motteran, Direttore Generale della Carpenè Malvolti SPA, oltre alla tecnologia all’avanguardia di cui l’azienda è dotata, elemento determinante e
fondamentale è il reciproco impegno che ogni anno celebriamo con questo appuntamento, una sorta di sfida tra voi che immancabilmente ha portato un innalzamento del livello qualitativo su
tutto il territorio, esaltando la storia e il futuro del Prosecco. Carpenè Malvolti, con un fatturato nel 2006 di 21 milioni di Euro, una produzione di oltre 5 milioni di bottiglie,
leader nella produzione di Prosecco Doc di Conegliano, esporta in 40 paesi il 44% della sua produzione, ed è leader di mercato in Svizzera, Germania, Stati Uniti, Canada (Quebec) e
Giappone ed ha già conquistato anche il mercato cinese con il prodotto nei migliori ristoranti di Pechino e Shangai sta avviando rapporti di collaborazione con l’India.
A degustare gli abbinamenti i 20 sommelier degustatori ufficiali dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) della sezione territoriale della Lombardia guidata dal presidente Luca Bandirali e
dal sommelier campione d’Italia, Michele Garbuio, che hanno visitato la Cantina della Carpenè, la Scuola Enologica di Conegliano, incontrato Giampietro Comolli a Villa dei Cedri a
Valdobbiadene per parlare di Forum Spumanti d’Italia, e visitato i Garbellotto, antichi artigiani del legno.

www.carpene-malvolti.com