Uno studio americano dimostra che trattando i bambini malati di diabete di tipo 1 con il sangue estratto dal loro cordone ombelicale si riduce la gravità dei sintomi. Il sangue del
cordone, che è ricco di cellule che regolano l’immunità, ripristina il sistema immunitario migliorando il quadro clinico. Anche se – è bene sottolineare – l’effetto
potrebbe non essere definitivo. E sono necessari ulteriori studi.

L’autore dello studio – Michael Haller, dell’University of Florida College of Medicine (Usa) – sostiene che la tecnica è sicura, perché riguarda un trapianto di cellule autogene.
È la prima volta che viene effettuato uno studio simile e i risultati, se confermati, sarebbero molto importanti, considerato che circa lo 0,2% dei bambini solo negli Stati Uniti soffre
di diabete di tipo 1. Questa malattia, che viene diagnosticata nei primi anni di vita, si verifica quando il sistema immunitario impazzisce e comincia ad attaccare l’organismo stesso, portando
alla distruzione delle cellule del pancreas che producono insulina, l’ormone che controlla i livelli di zucchero nel sangue.

Lo studio ha riguardato 11 bambini diabetici tra i 2 e i 10 anni e i risultati suscitano un cauto ottimismo, in quanto i bambini trattati necessitavano di dosi quotidiane di insulina inferiori.

www.assobiotec.it