Recentemente, in California (USA), ad un gruppo di lavoratori dell’industria degli aromi è stata diagnosticata la bronchiolite obliterante (BO), una rara forma di polmonite, che
danneggia i polmoni, conosciuta anche come “polmonite dei lavoratori del popcorn”. Questa malattia, infatti, è stata associata in modo particolare ai lavoratori delle fabbriche di
popcorn da preparare al microonde. Dal 2001, diversi studi accademici hanno mostrato dei collegamenti tra questa malattia e un composto chimico presente nella produzione dell’aroma artificiale
di burro, spesso usato nei popcorn per microonde, il diacetile.

Nessuna normativa USA al momento regola l’uso di questa sostanza e l’Amministrazione di Salute e Sicurezza dei Lavoratori (OSHA) sta ancora decidendo quali standard stabilire per quei
lavoratori che vengono a contatto costantemente con questo composto chimico. Tuttavia, l’OSHA ha intenzione di condurre una serie di controlli ispettivi sulle industrie di produzione dei
popcorn per microonde e lo stato della California ha già introdotto il divieto per l’uso del diacetile negli aromi.

Ancora poco si sa degli effetti sulla salute associati al consumo di popcorn al burro contenenti il diacetile o alla respirazione dei fumi dopo il riscaldamento di questo prodotto al microonde.
L’Agenzia di Protezione dell’Ambiente americana (EPA) ha cominciato a studiare i fumi rilasciati dal riscaldamento di questo prodotto, ma sta ancora aspettando una revisione da parte
dell’industria alimentare per portare a termine queste ricerche. La FDA, invece, annovera il diacetile nella sua lista di sostanze “generalmente riconosciute sicure”, ma non ha ancora condotto
studi per valutarne la sicurezza o la tossicità. A livello europeo esiste, invece, una decisione (che modifica la decisione 1999/217/CE) relativa al repertorio delle sostanze
aromatizzanti utilizzate nei o sui prodotti alimentari, che devono essere valutate e in cui viene elencato anche il diacetile. L’EFSA ha pubblicato un’opinione su alcune sostanze aromatizzanti,
tra cui alcuni composti chimici del gruppo 10, quello del diacetile, che potrebbero avere effetti avversi per la salute, ma di cui bisogna valutare attentamente i livelli di assunzione.

** Nonostante sia probabile che la maggioranza degli aromi siano sicuri, esiste ancora una notevole incertezza sulla sicurezza d’uso di alcuni di essi, come il diacetile.

www.sicurezzadeglialimenti.it