ROMA/CITTA’ DEL VATICANO – La Sig.ra Josette Sheeran, Direttore Esecutivo del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM), è stata ricevuta, questa
mattina, in udienza privata da Papa Benedetto XVI.

“E’ un grande onore aver potuto esprimere a Sua Santità tutta la mia gratitudine per il Suo inestimabile appoggio alla causa degli affamati”, ha commentato Sheeran,
dallo scorso aprile alla guida della più grande agenzia per gli aiuti umanitari, auspicando che l’eccellente collaborazione con la Chiesa Cattolica, istituzione che come il PAM
parla a tutto il mondo, possa rafforzarsi ancora di più.

Tra le organizzazioni cattoliche con cui il PAM collabora vi sono: la Caritas Internazionale che, attraverso oltre 40 associazioni ad essa aderenti, tra cui il Catholic Relief Services, nel
2006 ha consegnato 85.000 tonnellate di cibo, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati impegnato con il PAM in sei paesi dell’Africa Sub-Sahariana e in Colombia, la Comunità di
Sant’Egidio e numerosissime altre organizzazioni non governative di ispirazione cattolica tra cui la tedesca Malteser Hilfsdienst, attiva con il PAM in Sudan e Myanmar.

“In aree di crisi e conflitto del mondo – come in Darfur, Somalia, Ciad, i Territori Palestinesi Occupati – il nostro staff lavora spesso in condizioni drammatiche e di grande
rischio, anche personale, per aiutare i più vulnerabili. L’autorità morale del Santo Padre e i suoi appelli nel sollecitare condizioni di pace, giustizia e sicurezza sono
per noi un grande incoraggiamento. Ovunque possiamo contare sulla partnership e sull’aiuto prezioso di individui e organizzazioni cattoliche”, ha ricordato il Direttore Esecutivo
del PAM.

L’incontro odierno con Papa Benedetto XVI ha fornito anche l’occasione per ringraziare il Santo Padre per aver menzionato, nel corso della Sua visita pastorale in Brasile, il PAM e
“Walk the World”, la marcia mondiale contro la fame che si è svolta il 13 maggio. Si tratta di un evento che il PAM organizza ogni anno con TNT e altri partner privati per
sollecitare l’impegno per il raggiungimento del primo Obiettivo di Sviluppo del Millennio. E’ il secondo anno consecutivo che il Papa richiama questo evento.

Durante la crisi dell’estate 2006, il Vaticano ha donato due ambulanze alla Caritas libanese, spedite a Beirut dalla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di
Brindisi, gestita dal PAM.

In conclusione dell’udienza, il Direttore Esecutivo Josette Sheeran ha invitato Sua Santità a far visita alla sede generale dell’agenzia, a Roma.

Subito dopo l’udienza, Sheeran ha incontrato l’Arcivescovo Dominique Mamberti, Responsabile Vaticano per i Rapporti con gli Stati.

Il PAM è la più grande agenzia umanitaria del mondo. In media, ogni anno, facciamo fronte ai bisogni nutrizionali dei più poveri, sfamando 90 milioni di persone, inclusi
58 milioni di bambini affamati, in 80 paesi poverissimi del pianeta. PAM: sfamiamo chi ha fame.

Visita il sito web in italiano: www.wfp.it