Torino – La Regione Piemonte entra a far parte del progetto «Q – Ospitalità Italiana», il riconoscimento di qualità turistica dell’Isnart, l’Istituto
Nazionale di Ricerche Turistiche. Il Protocollo d’Intesa è stato siglato dall’assessorato regionale al Turismo e da Unioncamere Piemonte nella persona del presidente Renato Viale.

Il marchio di qualità, nato nel 1997, può essere applicato in tutta Italia ad alberghi, ristoranti, agriturismo, camping, stabilimenti balneari, bed & breakfast, charter
nautici e happy hours, imprese che possono volontariamente candidarsi per ricevere la valutazione dei tecnici specializzati.

La Regione Piemonte, al primo anno di adesione al progetto, insieme alle Camere di commercio, ha già confermato 693 marchi «Q», collocandosi al secondo posto della classifica
nazionale, dopo la Lombardia che ne conta 852.

Tra le province spicca Cuneo con 267 riconoscimenti (71 Hotel, 113 Ristoranti, 62 Agriturismo, 19 Bed&Breakfast, 2 Camping) seguita da Novara con 101 (30 Hotel, 58 Ristoranti, 6
Agriturismo, 7 Camping) e da Torino (90 Hotel). 89, invece, i marchi ad Alessandria (15 Hotel, 38 Ristoranti, 13 Agriturismo, 23 Bed&Breakfast), 69 a Verbania (57 hotel e 12 Camping), 29 a
Vercelli (16 Hotel, 22 Ristoranti, 1 Agriturismo) 27 a Biella (11 Hotel e 16 Ristoranti) e 11 ad Asti (11 Hotel).

L’assegnazione viene conferita esclusivamente alle strutture che garantiscono l’eccellenza rendendo, da oltre 10 anni, il marchio «Q» sinonimo di garanzia per i clienti attuali, e
potenziali. A prescindere dalla conquista del riconoscimento al termine dell’iter di valutazione le strutture ricevono una scheda tecnica con il resoconto puntuale sui progressi gestionali e
imprenditoriali. Inoltre il progetto propone, caratteristica peculiare, corsi di formazione e indicazioni utili per garantire un costante miglioramento delle capacità imprenditoriali e
dell’offerta turistica.

L’elemento formativo è parte integrante del processo di assegnazione del riconoscimento: gli esperti del settore mettono, infatti, a disposizione degli organismi interessati la loro
professionalità per approfondimenti su temi quali mercati, prodotti e qualità, ambiti preziosi per l’imprenditore che punta all’eccellenza dell’offerta.

Dal 2005, infine, l’ISNART ha promosso il Premio Ospitalità Italiana: gli stessi clienti possono votare tramite un sms la loro struttura «Q» preferita e partecipare
all’estrazione di numerosi premi, quali soggiorni in hotel, voli aerei e buoni per cenare in prestigiosi ristoranti. La struttura con la votazione più alta viene esaminata da una
qualificata Commissione Nazionale per l’assegnazione del premio (www.premiospitalita.it). Tra i 30 finalisti del 2007 si sono classificati: L’Azienda Agricola Canato Marco di Vignale Monferrato
(AL) e L’hotel Parco Fiera di Torino. Per ulteriori informazioni http://www.10q.it