Il mercato auto riparte: +4,5% a novembre, ma FCA perde l’1,6%

Il mercato auto riparte: +4,5% a novembre, ma FCA perde l’1,6%

A fine anno si tirano le somme…

Milano, 30 dicembre 2019
La crisi c’è da più di un decennio, le imprese soffrono e tante famiglie stentano ad arrivare a fine mese ma in Italia non si rinuncia al buon cibo, al buon bere e alla bella macchina. Qualcuno un tempo diceva che la Vita è una sola ed è meglio godersela… quando si può. Ma non sono pochi coloro che non potrebbero permetterselo ma vivono e spendono senza preoccuparsi molto dei debiti e dei problemi. Forse hanno ragione loro… di sicuro, in internet, troverò la mia nuova auto per festeggiare il 2020.
Giuseppe Danielli
Direttore e Fondatore Newsfood.com

 

Il mercato auto riparte: +4,5% a novembre, ma FCA perde l’1,6%

Il mercato automotive è sempre stato uno dei più importanti per l’economia italiana, ma anche uno dei più incerti e i dati degli ultimi mesi non fanno che confermarlo. Dopo un periodo di stop, infatti, ora questo settore si appresta a ripartire guadagnando un importante +4,5% a novembre in ambito europeo, anche se alcune case automobilistiche registrano un calo, come la FCA (-1,6%).

Oggi andremo ad analizzare proprio i dati più importanti dell’ultimo novembre, per scoprire poi come si sono comportate le varie case produttrici e i modelli più venduti in Italia.

Mercato automotive: i dati di novembre 2019

Analizzando l’andamento del mercato automotive si va incontro a un panorama a doppio senso. Se infatti da un lato c’è un dato che fa ben sperare, dall’altro bisogna studiare la situazione nel suo complesso, perché l’analisi concede delle giustificazioni parziali a questo balzo così evidente.

Per prima cosa, è bene sottolineare che a novembre il mercato auto europeo ha portato a casa un ottimo +4,5%, se messo a confronto con lo stesso mese dello scorso anno. Di contro, va comunque detto che negli ultimi 4 mesi del 2018 si era registrato un forte calo causato dall’arrivo delle nuove procedure di omologazione WLTP.

Tornando al guadagno di questo novembre, ci troviamo di fronte ad un totale di vetture immatricolate in Europa e in zona EFTA superiore a 1,2 milioni di unità. Se invece ci si concentra sui singoli paesi, è la Germania al primo posto in questa classifica, con un balzo in avanti superiore al 9%, con la Spagna e l’Italia seconda e terza classificata, rispettivamente con un +2,3% e un +2,2%. L’unico paese in negativo è il Regno Unito (n.d.r. dovuta probabilmente all’imponderabilità dell’effetto Brexit, un’incognita che pesa ancora su tutti, finchè non si saranno ristabiliti gli equilibri economici) mentre, a livello di case automobilistiche, la FCA ha registrato un piccolo calo del -1,6%.

Dai produttori alle automobili più vendute

Se ci si sposta in Italia, non c’è alcun dubbio sul fatto che la Fiat resta la vera regina del settore, con la Panda prima classificata per numero di immatricolazioni. Secondo il report di Unrae, a seguire si trovano altre vetture molto gettonate come la Fiat 500, la Renault Clio e un altro grande classico come la Polo della Volkswagen. Bene anche la Ford Fiesta, la Citroen C3, la Smart ForTwo e la Lancia Ypsilon.

In questa panoramica di settore va poi detto che oggi sul web si trovano diversi annunci di auto, grazie a portali come automobile.it ad esempio, che permettendo di scegliere tra vetture nuove e usate hanno sicuramente contribuito alla ripresa del mercato automotive.

Infine, per quanto concerne i vari brand, troviamo alcune case che stanno letteralmente scalando le classifiche. In cima c’è la Volkswagen con il suo +13%, seguita dalla Mercedes e dalla Renault (+7% e +4%), insieme alla Ford, alla Hyundai e alla BMW (tutte quante in positivo).

 

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento