Il mondo ricorda l'olocausto con la giornata della memoria

Quando il 27 gennaio del 1945 le truppe dell’Armata Rossa aprirono i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, si iniziò a comprendere la tragedia consumata in Europa. Istituita
dall’Onu nel 2005, oggi il mondo ricorda con la giornata della Memoria le vittime dell’olocausto.

A Berlino, nel museo ebraico, è stato presentato il primo dei sedici volumi sulla persecuzione degli ebrei da parte della Germania nazista che, secondo i curatori,
rappresenterà un monumento scritto all’Olocausto.
A Gerusalemme i giovani si sono riuniti al museo dello Yad Vashem. Molte le cerimonie ufficiali in Italia. A Milano, il presidente della Camera Bertinotti ha salutato la partenza del
treno della memoria che porterà 700 studenti ad Auschwitz. A Trieste centinaia di persone hanno preso parte alla commemorazione alla risiera di San Sabba, altro luogo simbolo
perché fu l’unico campo di concentramento nel nostro paese dove andò in funzione un forno crematorio.

Leggi Anche
Scrivi un commento