Il 16 febbraio le eccellenze contemporanee del Nordest e in particolare venete saranno protagoniste all’Istituto Italiano di Cultura di New York. É il lancio internazionale
del progetto INNOVeTION VALLEY che definisce il Nordest come l’area con la più alta densità di industria creativa per metro quadro al mondo.

Una sorta di Silicon Valley della creatività. In «pochi metri» convivono aziende e realtà culturali con un’altissima tensione progettuale e
creativa, nella moda come nell’architettura, nell’arte come nel design e nella ricerca. Realtà che non sono mai state messe a sistema o visualizzate all’interno di un
progetto a doc, ovvero: a denominazione di origine creativa.

Un’opportunità per valorizzare le potenzialità di un nuovo made in Italy e di un territorio dove convivono Palladio con Diesel, la Biennale di Venezia con
Bisazza, il Guggenheim con Dainese, l’Arena di Verona con Illy, la Fenice con Magis, Moroso con Alvaro Siza. Un’occasione per illustrare agli stakeholder
internazionali le peculiarità di un sistema imprenditoriale, artistico e sociale unico nel suo genere: il cuore dell’industria creativa mondiale.

L’evento, promosso e finanziato dalla Regione del Veneto, sarà collegato alle celebrazioni per i 500 anni di Andrea Palladio, raccontando così su scala
internazionale il Veneto dalle radici all’innovazione contemporanea nella società, nella cultura e nel sistema imprenditoriale. Per svelare la capacità
dell’INNOVeTION VALLEY di proporre una visione e una reinterpretazione nuova del territorio che cinquecento anni fa ha visto in Palladio il precursore rivoluzionario
di questa incredibile realtà.

Palladio 500 anni a cura del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio

Il progetto INNOVeTION VALLEY, con la presentazione di «!», il nuovo magazine bilingue sui temi del contemporaneo, la mappa degli innovator (imprese,
artisti, architetti, designer) del Nordest presenti a New York, e il video sull’INNOVeTION VALLEY realizzato da Francesco Meneghini.

La presentazione del Festival delle Città Impresa che propone una riflessione legata alle trasformazioni del tessuto economico del Nordest e sulla
rivoluzione del rapporto città-impresa con la collaborazione di esponenti della cultura industriale, politica, scientifica, dell’architettura e dell’urbanistica.

Alla conferenza interverranno Cristiano Seganfreddo, direttore di INNOVeTION VALLEY e di Fuoribiennale, Guido Beltramini, direttore del Centro Internazionale di
Studi di Architettura Andrea Palladio, Pier Luigi Sacco, docente di Economia della cultura presso l’università IUAV di Venezia, Filiberto Zovico, direttore del
Festival delle Città Impresa ed editore della rivista Nordesteuropa.it e Greta Ruffino, corporate manager di Hangar Design Group Italia.