Parma 6 dicembre 2007 – E’ di questi giorni la firma dell’accordo per l’esportazione di Parmigiano Reggiano verso il Giappone sottoscritto tra il Consorzio Agrario di Parma ed
il più importante importatore del Sol Levante: “Un 2007 positivo quello che stiamo archiviando – afferma Lamberto Colla vice direttore generale del Consorzio Agrario – sotto il profilo
della commercializzazione del Parmigiano Reggiano. Sul mercato interno abbiamo, infatti, consolidato i rapporti con alcune catene della GDO e aperto nuovi canali distributivi mentre, sul fronte
estero, approdati in Finlandia nei primi giorni dello scorso febbraio, siamo riusciti finalmente a mettere un piede in terra nipponica dopo Germania e Stati Uniti. E non è finita qui
perché, nei giorni scorsi, la partecipazione ad Agrifood di Verona, ci ha consentito di allacciare i primi rapporti con operatori di ‘Argentina, Russia, Ucraina e Polonia”.

Un 2008 che, per il Consorzio Agrario, dovrebbe quindi aprirsi sotto i migliori auspici permettendo così di mettere a frutto i recenti investimenti tecnologici ed organizzativi che sono
risultati determinanti per il consolidamento di tutta una rete di rapporti e relazioni sfociati nella sottoscrizione di contratti commerciali.

“Stiamo raccogliendo i primi frutti della strategia impostata nell’ultimo anno, dichiara Fabio Massimo Cantarelli Presidente del Consorzio Agrario di Parma, che prevede una maggiore
aggressività commerciale e il rafforzamento delle relazioni di lungo periodo impostate sul tema della qualità e della sostenibilità.
Un impegno nella commercializzazione del prodotto tipico profuso con particolare attenzione anche ai mercati esteri che è coerente con lo “storico” contributo offerto
all’industrializzazione agroalimentare provinciale dal Consorzio Agrario che è rimasto forse l’unico soggetto economico “istituzionale”di proprietà parmigiana ma soprattutto di
governo totale ed esclusivo del mondo agricolo a conferma della ben nota tenacia contadina.”