L’art. 41, comma 1, della legge n. 449 del 27 dicembre 1997 stabilisce che “al fine di conseguire risparmi di spesa e recuperi di efficienza nei tempi dei procedimenti amministrativi, l’organo
di direzione politica responsabile, con provvedimento da emanare entro sei mesi dall’inizio di ogni esercizio finanziario, individua i comitati, le commissioni, i consigli ed ogni altro organo
collegiale con funzioni amministrative ritenuti indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell’amministrazione o dell’ente interessato”.
Il CIV dell’Inail, pertanto, ha analizzato l’utilità degli organismi dell’Istituto e ha individuato come indispensabili:
– gli organi collegiali previsti dal Decreto legislativo n. 479 del 30 giugno 1994 e le loro articolazioni;
– i comitati Consultivi Provinciali;
– i coordinamenti regionali dei Comitati (C.R.C.);
– il nucleo di Valutazione e Controllo Strategico;
– il Comitato per le pari opportunità;
– il Collegio arbitrale;
– la Commissione di congruità a livello centrale;
– le Commissioni per le procedure contrattuali a livello centrale;
– la Commissione di congruità a livello centrale;
– le Commissioni per le procedure contrattuali a livello centrale;
– la Commissione tecnico-scientifica di Vigorso di Budrio;
– il Comitato scientifico della “Rivista degli infortuni e delle malattie professionali”;
– il Comitato amministratore del fondo autonomo speciale;
– la Commissione bilaterale sulla formazione del personale;
– il Comitato paritetico sul fenomeno del mobbing.