I prezzi alla produzione industriale a gennaio sono cresciuti del 5,2% rispetto allo stesso mese del 2007 e dello 0,4% rispetto a dicembre 2007, lo rende noto l’Istat spiegando che, al netto
dell’energia, i prezzi sono cresciuti del 3% su gennaio 2007 e dello 0,5% rispetto a dicembre.

La variazione media nei prezzi nella produzione negli ultimi 12 mesi rispetto a quella dei 12 mesi precedenti, spiega l’Istat, e’ stata pari a 3,5%.
Sul fronte congiunturale, gli aumenti più rilevanti sono stati registrati nei settori dell’energia elettrica, gas e acqua ( 2,2%), dei prodotti delle miniere e delle cave ( 1,9%) e dei
prodotti alimentari, bevande e tabacco ( 0,7%).

In calo invece i prodotti petroliferi raffinati (-1,5%) e del cuoio e dei prodotti in cuoio (-0,6%).
Sul lato tendenziale, prosegue invece la corsa di prodotti energetici e alimentari: in particolare i prodotti petroliferi raffinati sono saliti del 29,4%, quelli alimentari, bevande e tabacco
del 9,1%, mentre i prodotti delle miniere e della cave sono cresciuti del 6,2%.

Per il comparto alimentari, bevande e tabacco aumentano rispetto allo stesso mese del 2007 del 9,1 per cento.
Nei dodici mesi compresi trafebbraio 2007 e gennaio 2008, rispetto ai dodici mesi precedenti, precisa l’Istituto di statisitical’incremento è stato pari al 5,4 percento.