Influenza A, il viceministro Fazio: “La malattia è più leggera del previsto”

Influenza A, il viceministro Fazio: “La malattia è più leggera del previsto”

Da Roma messaggi rassicuranti sull’effetto che l’Influenza A avrà in Italia.

E’ quello che sostiene il viceministro della Salute, al termine della riunione dell’unità di crisi che ha visto la partecipazione del Presidenza del Consiglio, Paolo Bonaiuti, e il
ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini.

Afferma Fazio: “La malattia è più leggera del previsto. Ci sono preoccupazioni, come dicono anche i giornali, per ripercussioni sull’economia, il blocco di alcuni servizi, ma non
è detto che sia così. Il nostro Paese è comunque attrezzato. In Italia alla fine della pandemia di casi gravi ce ne potranno essere un paio di centinaia”.

Per il viceministro, il virus H1N1 sta avendo un decorso perfettamente controllabile, nonostante un prevedibile aumento dei contagi. In ogni caso, la pandemia “E’ leggera. Il decesso di Napoli
riguardava un paziente compromesso per altri motivi”.

Fazio si è poi rivolto alla cittadinanza, evidenziando come il governo inviti ” tutti a consultare il sito del ministero della Salute dove sono riportate anche le circolari. Entro la
settimana ci sarà l’ordinanza per le vaccinazioni. In linea generale invitiamo le regioni a scoraggiare l’accesso ai pronto soccorso, incentivando invece il consulto telefonico per le
cure iniziali”.

Il politico ha poi gettato acqua sul fuoco sulla presunta pericolosità del vaccino, in particolare per le donne incinte. A tal proposito, ha affermato: “E’ verosimile che si sconsigli la
vaccinazione nel primo trimestre, mentre è possibile che in casi particolari, a fronte del consenso informato venga raccomandata. Le stesse precauzioni ci saranno per i portatori di
rischio sotto i 18 anni. La vaccinazione stagionale avverrà regolarmente dal primo ottobre per gli ultra sessantacinquenni che non faranno però quella pandemica, visto che solo
una piccola percentuale di loro la può sviluppare. La prossima settimana verranno comunicate le strategie per le vaccinazioni”.

In conclusione, Ferruccio Fazio ha anche toccato l’argomento scuola. Anche in questo caso Fazio ha rassicurato i cittadini: “Tra pochi giorni, al massimo nell’arco di una settimana, il
ministero dell’Istruzione emanerà una circolare in cui vengono codificate le modalità di eventuali chiusure di singole scuole o classi se si dovessero verificare casi gravi”. Gli
ha fatto da spalla la Gelmini: “La eventuale chiusura di singole classi o plessi scolastici verrà decisa su proposta delle ASL con il coinvolgimento del sindaco e del dirigente
scolastico”.

Matteo Clerici

Related Posts
Leave a reply