Intervista al Segretario Aicig, Pier Maria Saccani, sull’asse italo-francese AICIG-CNAOL

Intervista al Segretario Aicig, Pier Maria Saccani, sull’asse italo-francese AICIG-CNAOL

D: Avvocato Saccani, ci descrive la finalità dell’incontro di ieri tra AICIG e CNAOL?
R: L’incontro organizzato ieri ad Aosta, presso la sede del Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina, ha messo a confronto due importanti realtà associative operanti in Italia e Francia nel settore delle Indicazioni Geografiche, cui aderiscono la maggioranza dei gruppi di produttori Dop e Igp: si tratta, rispettivamente, dell’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche e del CNAOL (Conseil National des Appellations d’Origine Laitières).
Scopo dell’appuntamento la definizione di una collaborazione operativa tra i due organismi, tesa ad individuare priorità e problematiche condivise che investono il comparto dell’agroalimentare di qualità certificata, nonché a pianificare una serie di azioni comuni che possano incidere efficacemente sulle politiche di settore elaborate a Bruxelles.

D: Ci può fornire qualche indicazione aggiuntiva su AICIG e CNAOL?
R: All’Associazione italiana aderiscono 58 Consorzi di tutela che contribuiscono a generare il 90% del valore economico complessivo delle IG italiane; CNAOL aggrega, invece, 50 Organismi di Difesa e Gestione delle rispettive AOP (Appellation d’Origine Contrôlée) lattiero-casearie francesi (la totalità di formaggi, burri e creme di latte Dop). Insieme le due compagini rappresentano attorno al 50% del volume d’affari attribuito alla produzione europea Dop e Igp.
Ci sono tutti i numeri, dunque, per definire una strategia comune efficace sulle Indicazioni Geografiche in ambito comunitario.

D: Quali sono le aspettative legate ad una cooperazione tra le due organizzazioni?
R: L’idea di fondo è quella di incidere il più possibile sulle politiche comunitarie di settore elaborate a Bruxelles, potendo contare su una rappresentatività così ampia. A breve le intese informali, raggiunte nel corso del primo incontro, dovrebbero tradursi in una stretta sinergia per promuovere e supportare al meglio gli interessi delle Indicazioni Geografiche a livello comunitario.
L’auspicio è che in futuro l’asse italo-francese possa essere ampliato ad altre produzioni.

D: Ci può anticipare qualche tema affrontato nel corso dell’appuntamento di Aosta?
R: Si è parlato diffusamente delle principali criticità del settore. AICIG e CNAOL hanno individuato tematiche di interesse comune, come la futura modifica della politica di qualità in ambito europeo e le problematiche legate alla concessione dei nuovi suffissi internet da parte dell’ICANN. Certamente l’intesa maturata costituisce un passo in avanti nella direzione di un sostegno concreto alle produzioni di qualità certificata in Europa.

                              Comunicato Stampa  6 novembre 2014

IMPORTANTE ASSE ITALO-FRANCESE TRA AICIG E CNAOL PER LA DEFINIZIONE DI UNA STRATEGIA COMUNE SULLE INDICAZIONI GEOGRAFICHE IN AMBITO COMUNITARIO
Si è tenuto ieri ad Aosta, presso la sede del Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina, un incontro tra l’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche e CNAOL (Conseil National des Appellations d’Origine Laitières), organizzazione francese che raggruppa tutti gli Organismi di Difesa e di Gestione (ODG) delle denominazioni lattiero-casearie d’oltralpe.
Scopo dell’appuntamento la definizione di una collaborazione operativa tra i due organismi, tesa ad individuare priorità e problematiche condivise che investono il comparto dell’agroalimentare di qualità certificata, nonché a pianificare una serie di azioni comuni che possano incidere efficacemente sulle politiche di settore elaborate a Bruxelles.
Tale proposito appare realistico se si pensa che insieme AICIG e CNAOL rappresentano attorno al 50% del volume d’affari attribuito alla produzione europea Dop e Igp.
In particolare, all’Associazione italiana aderiscono 58 Consorzi di tutela che contribuiscono a generare il 90% del valore economico complessivo delle IG italiane; CNAOL aggrega, invece, 50 Organismi di difesa e gestione delle rispettive AOP (Appellation d’Origine Contrôlée) lattiero-casearie francesi (la totalità di formaggi, burri e creme di latte Dop).
A breve le intese informali, raggiunte nel corso del primo incontro, dovrebbero tradursi in una stretta sinergia per promuovere e supportare al meglio gli interessi delle Indicazioni Geografiche a livello comunitario.

AICIG –Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche
Via XX Settembre, 98/G – 00187 Roma
tel. +39064420.2718
fax +39 064426.5620
[email protected] – www.aicig.it
____________________________________________________________________________________________________________
■ Aceto Balsamico di Modena IGP ■ Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP ■ Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP ■ Asiago DOP ■ Basilico Genovese DOP ■ Bra DOP ■ Bruzio DOP ■ Caciocavallo Silano DOP ■ Carota Novella di Ispica IGP ■ Castelmagno DOP ■ Chianti Classico DOP ■ Clementine di Calabria IGP ■ Dauno DOP ■ Fontina DOP ■ Garda DOP ■ Gorgonzola DOP ■ Grana Padano DOP ■ La Bella della Daunia DOP ■ Limone Costa d’Amalfi IGP ■ Limone di Sorrento IGP ■ Mela Alto Adige IGP ■ Montasio DOP ■ Mortadella Bologna IGP ■ Mozzarella di Bufala Campana DOP ■ Nocciola del Piemonte IGP ■ Oliva Ascolana del Piceno DOP ■ Parmigiano Reggiano DOP ■ Patata della Sila IGP ■ Pecorino Romano DOP ■ Pecorino Toscano DOP ■ Pesca di Leonforte IGP ■ Piave DOP ■ Pomodoro di Pachino IGP ■ Pomodoro S.Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino DOP ■  Prosciutto di Parma DOP ■ Prosciutto di San Daniele DOP ■ Prosciutto Toscano DOP ■ Provolone Valpadana DOP ■ Quartirolo Lombardo DOP ■ Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco IGP ■ Raschera DOP ■ Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP ■ Riso Delta del Po IGP ■ Riviera Ligure DOP ■ Robiola di Roccaverano DOP ■ Sabina DOP ■  Salame Brianza DOP ■ Salame Cremona IGP ■ Salamini Italiani alla Cacciatora DOP ■ Speck Alto Adige IGP ■ Stelvio DOP ■ Taleggio DOP ■ Terre di Siena DOP ■ Toma Piemontese DOP ■ Val di Mazara DOP ■ Vastedda della Valle del Belice DOP ■ Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP ■ Zampone Modena Cotechino Modena IGP

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento