Dopo lo straripante successo di Natale a New York – interpretato a fianco di Christian De Sica, Claudio Bisio e Sabrina Ferilli – il poliedrico Paolo Ruffini, debutta al Teatro
dei Satiri
di Roma, martedì 30 ottobre, alle ore 21 (e sino a domenica 4 novembre) con il suo spettacolo comico, anzi comicissimo, “Io Paolino Doppio
Show
“. Paolo Ruffini – livornese esploso su Mtv nei panni di Vj, ed oggi conduttore del prestigioso Caffé della Versiliana di Marina di Pietrasanta oltre che inviato
speciale di Matinée e Soirée su Rai 2, e di Amici Miei sul canale satellitare Comedy Central – è il timoniere dissacrante e folle di questo
varietà travolgente, un po’ one man show e un po’ reality (si può considerare il primo reality della storia del teatro), e interattivo che ha nel pubblico il
vero ed unico protagonista. Lo spettacolo è giocato su doppiaggi di pellicole cult come Guerre Stellari, Jurassic Park, Super Man, Harry Potter, Matrix Reloaded ma anche di
cartoon come i Puffi e di programmi come Teletubbies; su battute (in toscano!) al limite della censura, volgari quanto basta ma mai scomode ed offensive, e su una capacità di
coinvolgimento straordinaria del pubblico che viene spronato, a più riprese, a tirare fuori “l’anima comica”, (la parte peggiore o migliore, a seconda dei punti di vista) che è in
ognuno di noi. Uno spettacolo di rottura, off-off, che arriva a Roma dopo aver staccato ai box office di teatri e piazze del Centro Nord Italia qualcosa come 150 mila tagliandi in 70
date e in 18 mesi di tournée. Un successo straordinario che ne ha fatto uno degli spettacoli più visti in Italia soprattutto tra i giovani e giovanissimi. Basti pensare che i
doppiaggi by Nido del Cuculo, l’associazione diretta da Paolo Ruffini, hanno conquistato la cifra record di oltre 2 milioni di download su internet mentre sono 20 mila i dvd dello spettacolo
venduti, solo in Toscana.

Lo show è costruito in quattro fasi, per due ore di risate garantite (è previsto il rimborso per chi non si diverte!): la prima è “Facce da Cuculo” ovvero, i volti del
pubblico nell’attesa dell’inizio dello spettacolo. Presi alla sprovvista, scovati, pescati, stuzzicati da tre telecamere accompagnate da musica assordante (e dai commenti strappa lacrime fuori
onda di Paolo Ruffini) che si muovono tra il pubblico, proiettano le facce, timide, vergognose, pazze, eccitate, divertite, timorose, sconcertate e alla ricerca del momento di gloria, su un
mega schermo per far vivere l’emozione di “vedersi”. Un primo momento a scadenza (un timer annuncia l’inizio dello spettacolo) per rendersi conto di cosa aspetta l’ignaro spettatore
perché l’interattività, il fil rouge tra Paolo e il pubblico, è solo al primo stadio. Seconda fase: “I Re Meic del Nido”. Uno show nello show in cui la rivisitazione
cinematografica prende forma attraverso la pratica del “Remake” coinvolgendo a livelli mai visti in teatro il pubblico. Le telecamere continuano a muoversi tra la platea fino quando Paolo
Ruffini non individua alcuni “paganti” interessanti trascinandoli sul palco a recitare, con tanto di scenografie e di costumi a taglia unica (i vestiti possono stare larghi o stretti,
difficilmente sono su misura), alcune tra le scene più famose della storia del cinema. La fase tre dello spettacolo ci avvicina invece ai moderni quiz: è il turno del “Cinequiz”,
il gioco del cinema. Due schieramenti, due squadre formate dal pubblico dovranno rispondere a domande su film e attori. C’è chi risponde, chi non sa cosa dire, chi fa smorfie e chi le sa
tutte. Lo spettacolo si chiude con “Non c’è 2 senza tr3sh”, la fase dei doppiaggi “mitici” delle scene tratte dai film più famosi e conosciuti. L’ultimo divertentissimo momento di
comicità.

Uno spettacolo dove la spontaneità della reazione del pubblico è protagonista, e dove è il pubblico ad essere il vero attore di se stesso. Provare per credere!

Teatro dei Satiri

Via di Grottapinta, 18 – Roma

dal 30 ottobre al 4 novembre

Lunedì e Sabato: ore 21

Domenica (doppio spettacolo): 17,30 e 19,30

I PREZZI

Tutti i giorni: 19 euro

Info e Prenotazioni: I biglietti possono essere prenotati per telefono chiamando 06.6871639 oppure 06.6871578, e possono essere ritirati mezz’ora prima dell’inizio dello
spettacolo. La biglietteria è aperta dal martedì al sabato ore 12,00 in poi, con orario continuato (la domenica dalle 14,30, lunedì chiuso)