Italia, 43 giorni di fermo pesca

Italia, 43 giorni di fermo pesca

La gestione del mare passa per momenti dove le attività si fermano, per consentire la crescita delle specie consumate.

Questa la logica del fermo pesca, che inizierà dal 23 agosto, durerà 43 giorni ed interesserà le coste italiane da Trieste A Rimini. Lo rende noto Coldiretti ImpresaPesca, secondo cui il provvedimento ha carattere precauzionale necessario, nonostante le circostanze sfavorevoli. Infatti, la fine
del pescato del Nord Atlantico è avvenuta in contemporanea con l’inizio della stagione calda, dove consumi e prezzo del pesce aumentano del 15%.

Inoltre, la misura toccherà tanto i pescatori quanto i consumatori. Diventa così più probabile trovare nei ristoranti e nei locali un prodotto straniero, scongelato poco
prima della cottura. La speranza rimane, a causa degli scaglioni: infatti, conclude l’associazione, da Pesaro a Bari l’interruzione dell’attività di pesca inizierà infatti dal 6
agosto fino al 17 settembre mentre da Brindisi a Imperia dal 3 settembre al 2 ottobre. Infine, in Sardegna e Sicilia lo stop durerà 30 giorni, ma sarà sostenuto da provvedimento
regionale.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento