Italia, boom «BIO»

Italia, boom «BIO»

 

Il 2008 è stato l’anno della spesa biologica: 8 milioni di persone ne sono ormai consumatori, con un aumento percentuale del 23%, e 7 italiani su 10 ammettono di inserire
questo tipo di prodotti nel carrello almeno occasionalmente. E’ il risultato di un’analisi Coldiretti-Swg, che evidenzia anche l’aspetto lavorativo: nel biologico
italiano sono coinvolte circa cinquantamila imprese, per un milione di ettari coltivati, rispettivamente un terzo delle imprese ed un quarto della superficie dell’Unione Europea
dedicata a tale settore.

Secondo gli autori del sondaggio, a sostenere la crescita di prodotti biologici è la ricerca di sicurezza alimentare, aumentata dopo il ripetersi di scandali come il maiale alla
diossina o il latte alla melanina, ma anche il nascere di stili vita più ecosostenibili e meno soggetti agli umori del mercato. Non a caso esiste una consistente fetta di
bio-consumatori legata ai prodotti locali.

Per quanto riguarda le cifre, in cima alla piramide ci sono gli ortofrutticoli freschi e trasformati ( 18,4%), i prodotti per l’infanzia ( 17,6) ed i lattiero-caseari ( 5,7%).
Notevolmente in aumento gli acquisti effettuali dal produttore ( 18%), grazie ad un’ampia offerta: 1.645 aziende agricole, 208 mercatini, 1.114 negozi e 110 siti specializzati per
l’acquisto on-line.

Non amate cucinare? Nessun problema: per gli amanti del cibo biologico già pronto, ci sono 360 ristoranti ( 20%) e 1178 agriturismi ( 18%) mentre un milione di mense scolastiche
ha servito almeno un pasto biologico, con un aumento del 6%.

Matteo Clerici

 

Related Posts
Leave a reply