Alessandria, 25 Settembre 2007 – “La Provincia di Alessandria ha firmato il verbale per la costituzione della joint-venture Riverside-Alessandria Logistic Corporation per operare nel
settore della logistica”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Alessandria, Paolo Filippi, nel corso del suo intervento all’assemblea del Collegio Costruttori della provincia di
Alessandria richiamandosi all’impegno in tale direzione svolto anche dal presidente e dal direttore del Collegio stesso, Franco Osenga e Luigi Tosi. “L’accordo di collaborazione sottoscritto –
ha proseguito il presidente Filippi – prevede un capitale sociale di 3.000.000 di Yuan (300.000 Euro), con quote al 50 per cento e l’impegno a registrare la nuova società entro il 20
dicembre”.

L’accordo preliminare è stato firmato a Nanchino dall’assessore provinciale alle Attività Economiche, Maria Rita Rossa, che guidava la delegazione della Provincia di Alessandria e
dal general manager del Nanjing Riverside, Jiang Kai Ming.

“A due anni dall’accordo internazionale firmato con la Provincia dello Jiangsu – ha detto Paolo Filippi – stiamo concretizzando le politiche di sviluppo della collaborazione fra la Provincia di
Alessandria e la Cina con sicure prospettive di utilizzo del nostro territorio come retroporto di Genova”. E proprio lunedì 24 settembre è stato comunicato al presidente Filippi
la ratifica definitiva dell’accordo da parte cinese “che ci permetterà di realizzare, a breve, società miste per insediamenti logistici nella nostra provincia”.

La joint-venture permetterà l’ulteriore sviluppo del nostro territorio provinciale derivante da incentivazione degli scambi, da e per l’Europa, attraverso il sistema logistico,
garantendo un incremento dell’occupazione locale. L’altro aspetto importante deriva dall’interesse cinese di richiedere insediamenti di aziende straniere nel loro Paese: “tutto ciò – ha
sottolineato il presidente Filippi – apre le porte di opportunità che la nostra provincia ha sempre ricercato utilizzando, da un lato, la sua posizione geografica strategica in campo
logistico e, dall’altro, nell’operare attraverso una progettualità capace di supportare le aziende presenti sul suo territorio a varcare i confini con le loro produzioni,
qualitativamente eccellenti”.

Un altro aspetto di notevole importanza della missione provinciale a Nanchino è dato dalla presentazione del progetto fatta da due professionisti della provincia di Alessandria –
l’architetto Liza Lombardo e l’ingegner Matteo Serraino – per realizzare un centro sociale, ecosostenibile, di 6.000 metri quadri all’interno del quartiere intorno allo stadio olimpico. “Il
respiro del lago” è il titolo del progetto che permetterà a due giovani professionisti del nostro territorio di sviluppare, in Cina, una tecnologia di avanguardia che ha
già trovato avanzata applicazione nel villaggio fotovoltaico di Alessandria.