Alzi la mano chi non ha mai assaggiato un Kebab.

Da qualche anno a questa parte i maxi-spiedi che girano hanno preso confidenza con le nostre abitudini alimentari e i nostri gusti, tanto che non è difficile vedere chioschetti o piccoli
locali dove è possibile acquistare il Kebab. E’ disponibile anche il servizio di take away in molte città d’Italia, un po’ come si fa per la pizza, altri piatti sfiziosi e,
recentemente, per la mozzarella.

Per quei pochi che ancora non lo conoscono il Kebab altro non è che un grande spiedo, che gira in verticale vicino a delle resistenze; la carne è infilata sullo spiedo in larghe
fette pressate l’una sopra l’altra formando un enorme cilindro messo in piedi. Il tutto viene affettato dall’alto verso il basso con coltelli lunghi ed affilatissimi e viene servita a fettine
con pomodori, verdure di vario genere, salsine piccanti e non , il tutto a farcire un panino oppure una piadina riscaldata.

Impossibile oramai non notarlo, in piazza Duomo a Milano hanno superato in numero addirittura i Fast Food americani e pian piano stanno rubando il mercato agli hamburgher.

Dov’è, dunque, la novità, vi starete chiedendo?
La novità c’è…eccome: per chi amasse il Kebab e desiderasse prepararlo comodamente a casa senza dover scendere in strada a comperarlo, ecco la soluzione, un nuovo
elettrodomestico nato ad hoc per il Kebab.

Si chiama Beem Doner Kebab e ora, davvero, nessuno avrà più scuse per non
assaggiarlo.

www.puntobar.com