Kosovo e gas, l'appoggio di Mosca a Belgrado

L’indipendenza del Kosovo ma anche importanti accordi commerciali sono stati al centro dell’incontro di oggi a Belgrado tra il primo vicepremier russo Dmitri Medvedev, il presidente Boris Tadic
e il premier Vojislav Kostunica.

Il probabile futuro presidente della Russia ha ribadito la linea di Mosca, contraria alla secessione di Pristina, e assicurando il coordinamento con la Serbia per trovare una via d’uscita alla
crisi kossovara.

Ma il piatto forte della visita odierna è stato la firma dell’accordo da un miliardo di euro per la costruzione del tratto serbo del futuro gasdotto South Stream, la rete lunga 900
chilometri che l’italiana Eni e la russa Gazprom costruiranno, a partire dal 2009, per portare il gas russo in Europa.

Related Posts
Leave a reply