La città di Koprivnica (Croazia) vince il premio della Settimana europea della mobilità

Il Commissario europeo all’ambiente, Stavros Dimas, ha consegnato oggi il premio della Settimana europea della mobilità 2007 alla città croata di Koprivnica. Francoforte sul
Meno(Germania) e Arad (Romania) si sono piazzate a ridosso della vincitrice, la Settimana europea della mobilità, che ha luogo ogni anno con il sostegno della Commissione europea,
promuove la mobilità sostenibile nelle città incoraggiando la scelta di alternative non inquinanti o poco inquinanti all’uso dell’automobile privata, come andare a piedi o in
bicicletta, oppure prendere i mezzi di trasporto pubblici o condividere il trasporto in auto.

Presupposto per la partecipazione è l’adozione di misure permanenti per agevolare queste alternative.
Il premio è stato assegnato per il migliore contributo alla settimana europea dell’anno scorso, tenutasi tra il 16 e il 22 settembre all’insegna dello slogan «Le strade per la
gente», che incoraggiava le autorità locali a mettere a disposizione maggiore spazio per le forme di mobilità non motorizzata.
Il commissario Dimas ha annunciato il nome della città vincitrice nel corso di una cerimonia che si è tenuta al Résidence Palace di Bruxelles.
«La Settimana europea della mobilità contribuisce a migliorare la salute pubblica e la qualità della vita nelle zone urbane grazie a misure permanenti per incoraggiare la
mobilità sostenibile», ha commentato il commissario Dimas. «Voglio congratularmi con Koprivnica per gli eccezionali risultati conseguiti in questi ambiti. Voglio inoltre
ringraziare Francoforte, Arad e le oltre 2 000 altre città che hanno partecipato alla Settimana della mobilità e esprimere l’auspicio che il continuo aumento delle città
partecipanti proseguirà quest’anno».

Processo di selezione
La settimana europea della mobilità 2007 ha visto la partecipazione di 2 016 città di 35 paesi con una popolazione stimata di 215 milioni di persone. Il premio della Settimana
europea della mobilità viene assegnato per la qualità e la portata delle azioni messe in atto dalle autorità locali, per la strategia di comunicazione e di promozione
presso la cittadinanza e i media e infine per il carattere innovativo delle misure permanenti attuate.

Le città che si sono candidate al premio sono 42 e le candidature sono state valutate da un gruppo indipendente di sei esperti in tema di mobilità sostenibile. Oltre a selezionare
come finaliste le città di Francoforte sul Meno, Koprivnica e Arad, il gruppo di esperti ha indicato altresì le seguenti città: Almeirim (Portogallo), Bjelovar (Croazia),
Ponferrada (Spagna), Budapest (Ungheria), Sheffield (Regno Unito), Ostersunds (Svezia) e Kromeriz (Repubblica ceca).

Realizzazioni delle tre finaliste
Nel corso della settimana della mobilità Koprivnica ha lanciato un programma triennale «Strade per la gente», con l’obiettivo di rendere accessibili ai disabili tutti gli
edifici pubblici, i marciapiedi e gli attraversamenti pedonali, di destinare un chilometro e mezzo di strade del centro cittadino al trasporto non motorizzato e di promuovere gli spostamenti a
piedi e il trasporto pubblico con mezzi alimentati a biodiesel. La commissione giudicatrice è rimasta impressionata dal piano d’azione organico (comprendente attività in tutti gli
ambiti fondamentali dei trasporti) presentato dalla città. Dopo aver partecipato alla settimana della mobilità per sei anni consecutivi, Koprivnica ha conseguito diversi dei
propri obiettivi in materia di trasporti sostenibili e costituisce ormai un esempio seguito da molte città vicine.

Francoforte ha organizzato una efficace campagna informativa che, nelle sue diverse articolazioni, ha permesso ai cittadini di acquisire informazioni sulle principali sfide nei settori
dell’ambiente e dei trasporti e di sperimentare mezzi di trasporto alternativi, quali i ciclotaxi e i veicoli alimentati a energia solare. Nel corso della settimana Francoforte ha chiuso per
due giorni la principale arteria di accesso alla città per preparare i cittadini alla sua chiusura definitiva prevista per l’anno in corso e ha presentato un sistema di garanzia degli
utenti dei trasporti pubblici che sarà introdotto in via permanente questa primavera.

La Settimana della mobilità a Arad è stata incentrata sulle attività educative in materia di qualità dell’aria, trasporto sostenibile e protezione dell’ambiente.
Sono state organizzate visite di studio e effettuate misurazioni della qualità dell’aria nelle strade per mostrare alla popolazione locale l’impatto delle emissioni del traffico sulla
qualità dell’aria. Per assicurare il successo della Settimana della mobilità la città ha operato in stretta collaborazione con soggetti locali. Arad ha inoltre avviato
progetti di grande portata per realizzare miglioramenti duraturi dell’infrastruttura locale di trasporto e convertire strade in zone pedonali.

Contesto
La Settimana europea della mobilità è coordinata da tre reti europee di città, EUROCITIES, Climate Alliance e Energie-Cités, con il sostegno della Direzione generale
dell’Ambiente della Commissione europea.

Leggi Anche
Scrivi un commento