La cottura con padelle di rame uccide i batteri

La cottura con padelle di rame uccide i batteri

Quando arriva il momento della cottura dei cibi, lasciate perdere le leghe moderne: le migliori sono le pentole di rame, particolarmente capaci nell’eliminare i batteri.

Così conclude una ricerca dell’Università dell’Arizona, diretta dalla dottoressa Sadhana Ravishankar e pubblicata su “Food
Microbiology”
.

La squadra dell’Arizona ha riprodotto il processo di cottura, utilizzando sia pentole di rame che pentole in acciaio inox, ed osservando l’evoluzione della flora batterica. Particolare
attenzione è stata data alla Salmonella, capace di provocare casi di avvelenamento, diarree ed anche la morte.

Alla fine, è emersa la superiorità delle pentole in rame: su di loro, la concentrazione dei batteri passava da 10 milioni ad appena 100 cellule, mentre su quelle in acciaio inox
riusciva a stabilizzarsi più in alto, sul milione di cellule.

Come spiega la capo-ricercatrice, il segreto del rame sta nell’ossidazione: tale processo avviene quando il metallo viene a contatto con l’ossigeno, passando dal colore rossiccio al verde
acqua. Inoltre, l’ossidazione produce un residuo tossico, particolarmente pericoloso per la salmonella.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Related Posts
Leave a reply