Anche le banche online sembrano colpite dalla crisi economica in atto, come riportato oggi da alcune notizie stampa. Si tratta di istituti – spiega il Codacons – che offrono
ai correntisti interessi fino a tre volte superiori al rendimento dei Bot, e quindi molto allettanti per la clientela italiana.

Il pericolo, però, è che per offrire interessi elevati banche di questo tipo investano in prodotti finanziari molto redditizi, ma altrettanto rischiosi.

“E’ necessario garantire la trasparenza in favore degli utenti, specie nei messaggi pubblicitari di tali banche – afferma il Presidente Codacons Carlo Rienzi –
Per questo chiediamo oggi alla Banca d’Italia e al Ministro dell’Economia Tremonti di imporre che sulle pubblicità di tutti gli istituti di credito che promettono
interessi “faraoinici” sui depositi, in alcuni casi anche superiori al 5%, venga aggiunta la dicitura “Prodotti ad alto rischio”, cosicchè i clienti siano
realmente informati e possano fare le proprie scelte in modo del tutto consapevole”.