La Francia dà il bentornato all’assenzio

La Francia dà il bentornato all’assenzio

I Francesi esultano: il loro Paese ha segnato un punto nella guerra dell’assenzio contro i rivali svizzeri (LEGGI ARTICOLO). Il Parlamento di Parigi ha infatti abrogato una normativa del 1915, permettendo
da oggi in poi di produrre e commercializzare assenzio sul territorio nazionale.

A dare la notizia, il il senatore Jean-François Humbert (Ump -partito di Sarkozy), che spiega come la decisione sia una risposta al progetto elvetico di appropriarsi dell’indicazione
geografica della denominazione assenzio.

Infatti, ricorda il politico, il 31 marzo 2010 alcuni produttori della avevano depositato una richiesta di denominazione geografica protetta (IGP) all’Ufficio federale dell’Agricoltura svizzera
in modo da essere gli unici a poter usare questa denominazione.

Subito la Federazione Francese degli Alcolici ha fatto ricorso, ora appoggiato anche dai politici transalpini.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento