D: Se il contratto a progetto viene interrotto prima della scadenza quali sono gli obblighi ed i doveri delle parti?

R Il contratto a progetto si risolve automaticamente al momento della realizzazione del progetto o programma o della fase di esso che ne costituisce l’oggetto in base a quanto stabilisce l’art.
67 D.Lgs. 276/2003. Questo dispone che le parti possono però recedere prima della scadenza del termine sia per giusta causa, ovvero qualora venga commesso un fatto di gravità tale
da non consentire la prosecuzione, anche provvisoria, del rapporto, sia secondo le diverse causali o modalità stabiliti dalle parti nel contratto individuale, con il preavviso
eventualmente concordato.

Qualora il contratto a progetto venga interrotto da una delle parti prima della scadenza, senza giusta causa ed al di fuori delle ipotesi previste nel contratto individuale, la parte che ha
subito il recesso avrà diritto ad un risarcimento del danno da quantificarsi o nella misura del preavviso o, in mancanza di questo, in un importo pari al residuo del compenso globale
pattuito.