La primavera ha inizio in Val di Non con la “Quattro ville in fiore” di Tassullo

La primavera ha inizio in Val di Non con la “Quattro ville in fiore” di Tassullo

“Quattro Ville in Fiore” è un’occasione unica per  immergersi nei colori, nei profumi e nella storia della Val di Non. Giunta alla 43esima edizione, la manifestazione attraverso la quale Tassullo dà il benvenuto alla primavera torna domenica 22 aprile tra panorami mozzafiato e romantici castelli.

Circondati da boccioli bianchi e rosati, sembrerà di passeggiare in una soffice nuvola candida, grazie allo spettacolo unico offerto dalla fioritura dei meli in Val di Non. Alla marcia dedicata agli atleti agonisti, si affiancherà la natura slow di “Quattro Ville in Fiore”: curiosi, famiglie e bambini potranno affrontare i due percorsi – da 5 o da 11 chilometri – senza fretta, fermandosi a godere di una pausa all’insegna della cultura, della gastronomia e dello spettacolo offerto da una natura incontaminata.

E così, oltre a mantenere intatta la sua anima agonistica riservata agli sportivi, la “Quattro Ville in Fiore” si trasformerà in una grande festa di primavera per tutti gli abitanti della valle e per i turisti che raggiungeranno questo angolo della provincia di Trento per assistere allo spettacolo della fioritura dei meli: a fine aprile, infatti, l’immenso altopiano coltivato a frutteto si trasforma in uno sconfinato giardino dai mille colori. Grande protagonista sarà la gastronomia del territorio, con 3 punti ristoro dislocati nel   percorso breve e 5 in quello più lungo; durante tutta la manifestazione sarà in funzione un fornitissimo bar e tavola calda presso la zona arrivo e saranno allestite bancarelle di prodotti tipici e tradizionali delle Valli di Non e Sole.

Prima di lasciare la villa di Campo si incontrerà la chiesetta di S. Lucia e poi, attraversando stradine e viottoli, apparirà possente Castel Nanno, antico maniero con la sua minacciosa torre di guardia; quindi ci si dirigerà verso il borgo di Pavillo, con la sua pregevole canonica e la chiesetta dedicata a San Paolo, e ancora a Rallo, con il caratteristico campanile e la chiesa dedicata a Sant’Antonio. Volgendosi di nuovo verso sud si arriverà a Sanzenone, con la sua suggestiva chiesetta dell’Immacolata e poi, immerso nei meleti in fiore, riapparirà Castel Valer, splendida roccaforte che domina con la sua alta torre ottagonale la villa di Tassullo. Si aprirà poi la piazza di Tassullo con Palazzo Pilati e la Pieve del 1100 dedicata a Santa Maria Assunta e, prima dell’arrivo, si toccherà la chiesetta quattrocentesca di San Vigilio, ricca di storia e di pregevoli affreschi.

Molto ricco è anche il programma degli intrattenimenti con la mostra storica, i gonfiabili per i bambini, le animazioni del gruppo storico-culturale Arzberg-Val di Non e il “vaso della fortuna” allestito dall’Associazione Italiana Donatori Organi; e ci sarà spazio anche per il concorso fotografico che premierà il migliore scatto nel percorso della Quattro Ville in Fiore. Sabato 21 e domenica 22, inoltre, Castel Valer a Tassullo aprirà le porte ai visitatori che potranno assistere all’esclusivo accompagnamento narrato fra corti, giardini e affreschi, visitando anche la preziosissima cappella privata del maniero, affrescata dai pittori bergamaschi Giovanni e Battista Baschenis nel 1473. Per gli amanti della natura, sarà davvero imperdibile una visita al Lago di Tovel, noto come “lago rosso”, nel cuore del Parco Naturale Adamello-Brenta.

Le iscrizioni alla Quattro Ville In fiore resteranno aperte fino al momento della partenza, alle ore 9.30 del 22 aprile. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dedicato alla manifestazione www.quattrovilleinfiore.it.

 

 

 

 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento