La Provincia di Bergamo intende promuovere nuovi momenti di partecipazione della popolazione e delle associazioni con una serie di incontri strutturati su tematiche di
interesse nazionale, che tocchino direttamente la governabilità ed il futuro del territorio e della società bergamasca.

La prima di queste proposte è dedicata all’economia per comprendere come la tenuta produttiva del sistema-Bergamo possa ancora reggere in un quadro nazionale di declino.
L’incontro, che si terrà nello Spazio Viterbi, in via Tasso 8 (Palazzo della Provincia) mercoledì 12 marzo alle ore 18, sarà sul tema: «Provincia e piccole e medie
imprese: politiche di sviluppo per il territorio bergamasco».

Moderati da Luca Orlando, caporedattore del quotidiano «Il Sole 24 Ore», interverranno il presidente della Provincia, Valerio Bettoni; il rettore dell’Università di Bergamo,
Alberto Castoldi e il presidente di «Imprese e territorio», Paolo Agnelli.
La competitività delle imprese bergamasche si regge sulla capacità degli imprenditori e dei lavoratori che hanno saputo adeguarsi alle sfide della globalizzazione. Ma la
competitività complessiva di un territorio, dove le imprese operano, è fatta anche di infrastrutture, reti, riforme, servizi di pubblica utilità che a Bergamo concorrono a
definire un progetto di modernizzazione che guida la vitalità dell’intera società.

Le risorse pubbliche investite dalla Bergamasca sono ingenti ed intense sono le iniziative che incidono su tutti i fattori della produttività territoriale: dalle infrastrutture della
mobilità al riordino del sistema scolastico e informativo, dalla banda larga ai servizi di pubblica utilità, dalle reti dell’economia e del lavoro a quelle del sapere e
dell’innovazione.
Il convegno proposto dalla Provincia vuol fare il punto sull’avanzamento di questo progetto per ricercare la più ampia intesa e collaborazione tra iniziative pubbliche e private, tra
università ed operatori economici, tra istituzioni del governo locale e imprese.