Viterbo – Una Provincia a portata di mano e di mouse. Presentata questa mattina la «Guida pratica al cittadino 2008», in distribuzione in tutte le case del
Viterbese, in allegato con Pagine Gialle, pubblicazione edita per la prima volta da palazzo Gentili, in cui vengono descritti in maniera sintetica tutti i servizi che l’ente mette a
disposizione della popolazione.

L’iniziativa nasce da una collaborazione tra la Provincia e Seat Pagine Gialle. Erano presenti il presidente Alessandro Mazzoli, il direttore generale Luciano Dottarelli, il responsabile
dell’Ufficio relazioni con il pubblico, Carlo Maria Ponzi, quello del sito web della Provincia (www.provincia.vt.it), Graziano Cerica, e per Seat Marco Cianci e il brand manager, Sergio
Bonelli.

«La guida – dice il presidente Mazzoli – ha l’obiettivo di migliorare l’accesso ai servizi pubblici da parte dei cittadini e che ci pone all’avanguardia nella comunicazione. Nata da una
collaborazione tra Seat Pagine Gialle e la Provincia, è stata realizzata dall’Urp, che ha saputo tradurre tutte le competenze dell’ente in un brochure di facile e immediato utilizzo.
L’ufficio relazioni con il pubblico l’abbiamo inteso non solo come un luogo fisico in cui i cittadini possono recarsi per ricevere informazioni, ma anche quale strumento per raggiungere la
popolazione e aumentarne la consapevolezza sull’operato dell’ente». Il presidente ha quindi annunciato che l’intenzione è di ripetere l’esperienza anche nei prossimi anni.

La parola è poi passata al brand manager di Pagine Gialle. «Lo scopo di quest’importante iniziativa è in linea con la strategia di Seat Pagine Gialle di voler essere sempre
più vicina ai propri clienti – afferma Sergio Bonelli -. La nuova guida pratica vuole essere un prodotto che riesca in modo facile e immediato a dare visibilità ai cittadini dei
servizi offerti loro dalla pubblica amministrazione locale. Per la costruzione di questa guida è stata fondamentale la stretta collaborazione con la Provincia che ci ha permesso di
realizzare al meglio questo progetto».

Di strumento che promuove la trasparenza della pubblica amministrazione ha parlato Dottarelli. «Attraverso la guida – dichiara il direttore generale – vogliamo promuovere
l’accessibilità delle azioni e dei servizi della Provincia. Ma non va sottovalutato il risvolto promozionale per il nostro territorio. Un lavoro merito di tutti i membri dell’Urp e del
responsabile del sito istituzionale».

A intervenire è stato, poi, Carlo Maria Ponzi. «Il nostro impegno – dice il responsabile dell’ufficio relazioni col pubblico – è quello di rilanciare l’Urp come luogo reale
e virtuale del contatto tra Provincia e cittadini. Tramite il sito istituzionale, i portali Tusciainforma (www.tusciainforma.it) e Tusciainnovazione (www.tusciainnovazione.eu), l’ente comunica
coi cittadini sia sotto l’aspetto delle attività istituzionali che per la promozione del territorio, segnalando tutte le iniziative culturali, le sagre e gli eventi della tradizione che
si svolgono nell’arco dell’anno».

A dare la misura dei traguardi raggiunti dai servizi on-line della Provincia, i numeri illustrati da Graziano Cerica. «Da quando, nel febbraio del 1998, è stata lanciato il sito
web – sostiene il responsabile – abbiamo registrato una crescita continua dei contatti. Nel 2006, ad esempio, sono stati 612.837, per salire poi ai 740.106 dello scorso anno. Le pagine visitate
erano 4.679.908 due anni fa e sono arrivate a 16.605.312 nel 2007. Anche gli accessi sono aumentati, passando da 21.110.980 a 32.371.233». Tra le curiosità: il giorno più
affollato è stato il 13 dicembre del 2007, con 139.662 accessi; è martedì quello preferito dai navigatori; il link più cliccato è Lavoro e le parole
più cercate sono etruschi, coratella e contratto di soggiorno.

La guida è scaricabile gratuitamente in formato pdf sul sito www.paginegialle.it