La testimonianza di Collina: pensavo ad un temporale, invece era una tragedia. Viareggio ha rischiato di scomparire

La testimonianza di Collina: pensavo ad un temporale, invece era una tragedia. Viareggio ha rischiato di scomparire

Per il grande pubblico, Collina è l’ex arbitro più famoso e carismatico del mondo del calcio italiano, ora designatore chiamato a ridare credibilità ad un sistema per molti
troppo compromesso moralmente.

Ma la notte del 29 giugno, Pierluigi Collina è stato solo uno dei testimoni del disastro del treno merci 50325 Trecate-Griciniano.

Ricorda: “La stazione non è proprio vicinissima a casa mia, ma ho sentito il rumore di un tuono fortissimo.

Ho pensato che fosse uno di quei temporali che ci sono, soprattutto d’estate, nelle montagne subito dietro Viareggio.

Invece era una tragedia. La nostra città comincia a rendersi conto di ciò che è successo. Ed è chiaro che un episodio di questa gravità, in una dimensione
così piccola, è una cosa che ferisce molto anche chi non è coinvolto direttamente. È una cosa alla quale si stenta a credere: non è pensabile che possa
succedere una cosa di questo tipo e che possano esplodere delle cisterne in questa maniera. Se è come sento dire dalle prime notizie, non è possibile che ci siano delle bombe che
girano per i centri abitati: è una cosa che deve far pensare.

È chiaro che causalità e fatalità giocano un ruolo fondamentale, però francamente mi chiedo cosa sarebbe successo se fossero esplose tutte e tredici le cisterne
anziché solo due: Viareggio non sarebbe esistita più. Credo che questo sia un ulteriore elemento sul quale valga la pena di riflettere, è veramente agghiacciante”

Matteo Clerici

Related Posts
Leave a reply